L’importanza di un buon sonno per le future mamme

Secondo i risultati di un recente studio osservazionale, qualità e quantità del sonno in gravidanza sono associati allo sviluppo del diabete gestazionale. Ancora però non sono chiari i meccanismi attraverso i quali il sonno influisce sul metabolismo.

L’importanza di un buon sonno per le future mamme

La gravidanza può essere complicata da disturbi ipertensivi e da malattie metaboliche come il diabete gestazionale (Gdm).

Studi sperimentali ed epidemiologici annoverano la durata del sonno come un fattore di rischio per la comparsa di malattie croniche. Sebbene le gestanti possono presentare anche problemi di sonno durante la gravidanza, finora pochi studi hanno valutato oggettivamente la durata, il tempo e la qualità del sonno in gravidanza e il loro rapporto con eventuali esiti materni e perinatali.

Pertanto il sonno, come la dieta e l’esercizio fisico, dovrebbero essere considerati come comportamenti e fattori modificabili che possono influenzare il buon andamento della gravidanza.

Gli Autori di uno studio sul tema, pubblicato da American Journal of Obstetrics and Gynecology, hanno condotto un’analisi dei dati relativi ad un sottogruppo di un trial multicentrico osservazionale che ha reclutato gestanti dalla 16ma alla 21ma settimana di gravidanza. Lo studio ha considerato i dati relativi a 782 donne alla loro prima gravidanza alle quali era stato chiesto di compilare un diario giornaliero del sonno per 7 giorni consecutivi e di indossare un actigrafo da polso.

Dai risultati dello studio è emerso che la breve durata del sonno e una fase centrale del sonno ritardata erano associate, in maniera tra loro indipendente, ad un aumentato rischio di diabete gestazionale ma non di disordini ipertensivi.

«I nostri risultati dimostrano una relazione tra breve durata del sonno e la fase centrale del sonno ritardata con il diabete gestazionale», scrivono gli Autori. «I nostri dati suggeriscono che i contributi di queste due caratteristiche del sonno sul rischio di diabete gestazionale, in donne alla prima gravidanza, sono indipendenti».


Fonte: FL Facco et al. Am J Obstet Gynecol. Published online June 7, 2017.