Meglio evitare il caldo negli ultimi mesi di gravidanza

Se gli ultimi mesi della gravidanza trascorrono al caldo, aumenta il rischio per le future mamme di sviluppare diabete gestazionale. Lo dimostra un vasto studio, condotto su quasi 400mila donne, pubblicato sul “Canadian Medical Association Journal”.

Meglio evitare il caldo negli ultimi mesi di gravidanza

Le donne che trascorrono l’ultimo o gli ultimi mesi prima del parto in luoghi caldi (con temperature maggiori a 24°C), hanno un maggior rischio di sviluppare diabete gestazionale rispetto alle altre. I dati provengono da un vasto studio canadese che si era posto l’obiettivo di esaminare la relazione tra le temperature esterne e il rischio di diabete gestazionale in considerazione dei già noti effetti della termogenesi indotta dalle basse temperature sull’incremento della sensibilità glicemica.

I ricercatori hanno osservato per 12 anni, dal 2002 al 2014, 396.828 donne in gravidanza, tutte residenti in una regione del Canada con forti escursioni termiche fra inverno ed estate. La prevalenza di diabete gestazionale è risultata pari al 7,7% tra le donne esposte a temperature calde negli ultimi mesi di gravidanza, mentre era pari al 4,6% tra le future mamme esposte a temperature fredde prima del parto. I ricercatori hanno seguito le stesse donne anche in una seconda gravidanza e hanno confermato i risultati, potendo così escludere l’associazione tra diabete gestazionale e altri fattori di rischio  quali etnicità, stato sociale ed altro.

I dati emersi dalla ricerca, condotta dall’Istituto Clinical Evaluative Sciences di Toronto e pubblicata sul Canadian Medical Association Journal (CMAJ), si traducono in un incremento del rischio di diabete gestazionale del 6-9% per ogni aumento di temperatura di 10 gradi Celsius.

Fonte: G LBooth et al. CMAJ May 15, 2017; 189 (19).

Ricevi gratis la rivista a casa tua.

Note:

La informiamo che i dati (quali il Suo indirizzo email) da Lei forniti saranno trattati esclusivamente al fine di trasmetterLe attraverso mezzi informatizzati le informazioni da Lei richieste. Il conferimento di tali dati è facoltativo; tuttavia in assenza del Suo consenso non potremo inviarLe quanto richiestoci.


News – Eventi