Il latte in polvere non è causa di diabete Tipo 1

In questi anni numerose ricerche hanno cercato di capire quali fossero i fattori ambientali che potessero favorire il processo autoimmune che porta al diabete. Tra questi è stato oggetto di studio anche il tipo di allattamento. Proprio sul tipo di latte utilizzato per i neonati, alcune ricerche osservazionali sembravano suggerire che una possibile causa di diabete di Tipo 1 potesse essere la presenza di caseina di origine bovina nel latte in polvere. Lo studio clinico in doppio cieco randomizzato, pubblicato recentemente da JAMA, ha arruolato oltre 2.000 bambini “predisposti” alla malattia, per esempio per la presenza di un parente di primo grado con diabete di Tipo 1, reclutati dal maggio 2002 al gennaio 2007 in 78 Centri di studio in 15 Paesi sparsi tra Stati Uniti, Canada, Europa e Australia. I partecipanti sono stati osservati per sette anni per verificare se chi viene nutrito con il normale latte artificiale a base di latte vaccino sviluppi il diabete di Tipo 1 ad un tasso superiore rispetto a chi assume latte altamente idrolizzato. Questa ipotesi è stata smentita. I bambini sono stati divisi in due gruppi: 1.078 sono stati nutriti con latte idrolizzato, in cui la caseina veniva resa molto più digeribile grazie a un processo di frammentazione, 1.081 invece sono stati nutriti con normale latte in polvere. La ricerca, terminata nell’aprile 2013, ha dimostrato che non si sono riscontrate significative differenze, per quanto riguarda l’incidenza del diabete di Tipo, 1 tra i due gruppi.

Fonte: M. Knip et al., JAMA; 2014; 311(22):2279-2287

Dizionario del diabete

Lo strumento che ti guida ad individuare e conoscere i termini della patologia, per migliorare la gestione del diabete.

Associazioni italiane

Associazioni nazionali, regionali e non territoriali di persone con il diabete. Scopri le realtà più vicine a te!