facebook


 	    

 	 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    

Termine non presente nel dizionario, vedi sotto un elenco di termini che potrebbero essere correlati.

"acidosi"

Chetoacidosi

La chetoacidosi è una complicanza molto seria del diabete che può portare anche al coma diabetico. E' una grave emergenza medica caratterizzata da elevatissimi valori di glicemia e da una gravissima carenza di insulina; questo fa sì che per avere energia disponibile l'organismo sia costretto a 'bruciare' grassi e proteine, non potendo utilizzare il glucosio. Quando il corpo brucia i grassi e le proteine, produce dei prodotti di scarto  chiamati chetoni che si accumulano nel sangue aumentandone l'acidità. I chetoni prodotti in grandi quantità diventano intollerabili per l'organismo il quale proverà ad espellerli sotto forma di urine. Nel momento in cui non è in grado di espellerli tutti, i chetoni inizieranno ad accumularsi nel sangue provocando la chetoacidosi.

Chetoni

Prodotti di scarto del metabolismo cellulare dovuti all’utilizzo di grassi e proteine al posto del glucosio per produrre energia. Si formano nella persona con diabete a seguito di una grave carenza di insulina. Elevate concentrazioni di chetoni nel sangue possono portare alla chetoacidosi diabetica e al coma.

Disidratazione

E' una condizione caratterizzata da un bilancio idrico negativo: la quantità di liquidi assunti è inferiore alla quantità di liquidi persi. Nella persona con diabete può essere la conseguenza dell'iperglicemia e della chetoacidosi che provocano un'abbondante produzione di urina. Nella persona anziana, che spesso non avverte lo stimolo della sete, la disidratazione può portare all'iperglicemia grave e ad una condizione chiamata iperosmolarità, che si manifesta con uno stato di semincoscienza e di sopore che può arrivare al coma.

Kussmaul (respiro Di)

E' una forma di respiro patologico, rapido, profondo e stertoroso caratterista dei pazienti con chetoacidosi diabetica o con grave insufficienza renale.

Polidipsia

Sete patologica che porta a bere abbondantemente; fa parte del quadro clinico del diabete, in particolare può essere segno di chetoacidosi; in tal caso è importante verificare subito i livelli della glicemia e della chetonuria.