facebook


 	    

 	 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    

Termine non presente nel dizionario, vedi sotto un elenco di termini che potrebbero essere correlati.

"arterosclerosi"

Colesterolo

È un particolare tipo di grasso (lipide) prodotto dall’organismo (85% del totale) o assunto tramite alimenti di origine animale come grassi (burro, lardo), carni grasse, uova, latticini e formaggi (15% del totale). È una sostanza importante per la formazione delle membrane delle cellule, ma un eccesso di colesterolo nel sangue favorisce la formazione di depositi (placche aterosclerotiche) sulle arterie, causa principale delle malattie cardiovascolari.

Infarto

In genere si intende l’infarto al cuore (miocardio), ma esistono anche l’infarto cerebrale (ictus), polmonare, della milza, dei reni, dell’intestino, etc. L’infarto è una lesione che si produce quando improvvisamente si interrompe il flusso sanguigno (ad esempio per un trombo o un embolo) e non ci sono ‘percorsi alternativi’ per fare arrivare ossigeno e nutrienti alle cellule. Può essere la conseguenza dell’occlusione di un’arteria, oppure del restringimento di un’arteria (una contrazione o spasmo dell’arteria, un restringimento o stenosi di tipo arteriosclerotico) associato a un calo di pressione. Se l’interruzione è breve si ha l’ischemia; se dura più

Ischemia

Insufficiente afflusso di sangue ai tessuti. Se acuta, può determinare la morte delle cellule (infarto, ictus). La persona con diabete ha un aumentato rischio di ischemia a carico delle gambe (vedi arteriopatia obliterante periferica) e del cuore.