Termine non presente nel dizionario, vedi sotto un elenco di termini che potrebbero essere correlati.

"zucchero"

Diabete Mellito

Sinonimo di diabete. Mellito significa ‘mielato’, cioè ‘dolce’ e si riferisce all’eccesso di zucchero nel sangue e nelle urine. ‘Diabete mellito’ e ‘diabete’ hanno sostanzialmente lo stesso significato. Praticamente ogni diabete (se si esclude il raro diabete insipido) è diabete mellito e viceversa.

condividi

Fruttosio

È uno zucchero semplice presente nella frutta e nel miele. È stato per molto tempo erroneamente considerato uno tipo di zucchero ‘adatto’ alle persone con diabete perché non modifica sensibilmente la glicemia, ma il fegato lo trasforma in grasso aggravando la dislipidemia del diabete. Fornisce 4 calorie per grammo.

condividi

Galattosio

Zucchero semplice presente nel latte e nei suoi derivati; non modifica sensibilmente la glicemia.

condividi

Glicazione

Reazione chimica attraverso la quale una molecola di zucchero (glucosio o fruttosio, per esempio) si lega a una molecola proteica o di grasso senza l’intervento di un enzima. La glicazione è un processo casuale, a differenza della glicosilazione che è una reazione catalizzata. La probabilità che una molecola venga glicata è proporzionale alla concentrazione di zucchero nel liquido in cui avviene la reazione; quindi tanto più alta è la glicemia, per esempio, tanto maggiore risulterà la percentuale di emoglobina glicata. Per questa ragione il test dell’emoglobina glicata è considerato indicativo della glicemia media di un arco temporale di 2-3 mesi.

condividi

Glicidico

Relativo ai glucidi, cioè agli zuccheri o carboidrati. Ad esempio intolleranza glicidica significa ridotta capacità dell’organismo di controllare gli zuccheri.

condividi

Glicogeno

È uno zucchero complesso, la molecola che funge da deposito secondario di energia nelle cellule animali (il deposito primario è costituito dai grassi). È prodotto principalmente dal fegato e dal muscolo, ma solo quello del fegato è rapidamente utilizzabile. È l’analogo negli animali dell’amido delle piante.

condividi

Glucosio

Zucchero semplice costituito da una sola molecola con sei atomi di carbonio, dodici atomi di idrogeno e sei atomi di ossigeno. È lo zucchero più importante, sia come fonte di energia che come prodotto intermedio di innumerevoli vie metaboliche. E' la principale fonte di energia rapidamente disponibile per tutte le cellule dell'organismo. È una delle ‘monete di scambio’ delle cellule che trasformano quasi tutti gli zuccheri in glucosio, nonché i grassi e, all’occorrenza, anche le proteine per estrarre energia. Bruciare glucosio in assenza di ossigeno (glicolisi anaerobia) produce relativamente poche calorie, ma in modo quasi immediato; bruciare glucosio in presenza di ossigeno (glicolisi aerobia) è tuttavia molto più efficiente, anche se meno rapido. La ‘combustione’ completa del glucosio porta alla produzione di acqua e anidride carbonica.

condividi

Neuroglicopenia

Sintomo di insufficiente apporto di zucchero al cervello. Sono sintomi neuroglicopenici ad esempio il tremore che coglie la persona con diabete durante una crisi ipoglicemica.

condividi

Saccarosio

È il nome chimico dello zucchero comune. È un disaccaride, cioè uno zucchero semplice formato da due unità (glucosio + fruttosio).

condividi