facebook


 	    
 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

È possibile prevenire il diabete tipo 2 attraverso la dieta?


Raggiungere e mantenere un peso corporeo nella norma e svolgere una regolare attività fisica (20-30minuti al giorno o 150 minuti alla settimana) sembrano essere i mezzi più efficaci per ridurre il rischio di insorgenza di diabete tipo 2 nelle persone con ridotta tolleranza glucidica. Molti studi hanno dimostrato la relazione tra quantità e qualità degli acidi grassi della dieta e diabete. In particolare gli acidi grassi saturi aumentano il rischio di diabete tipo 2 mentre la loro sostituzione con acidi grassi insaturi lo riducono. Per quanto riguarda i carboidrati molti studi dimostrano che una dieta ricca in fibre e in alimenti a basso indice glicemico possono ridurre il rischio di sviluppare il diabete tipo 2 mentre un consumo elevato di carni rosse e bevande zuccherate lo aumentano. In pratica la dieta mediterranea basata sul consumo di legumi, pane e pasta integrali, verdura, olio di oliva e pesce sembra essere la dieta ideale per chi è a rischio di sviluppare il diabete o per chi ha già la malattia.



Dietista e diabete


28 gennaio 2019

dottore

Marina Armellini, dietista

Ultime risposte Dietista

DOMANDE FREQUENTI

Che cos’è l’indice glicemico?

L’indice glicemico viene definito come “l’area incrementale della glicemia dopo ingestione di 50g di carboidrati disponibili, espressa come percentuale dell’area corrispondente ottenuta dopo l’assunzione di un alimento di riferimento” (glucosio o...

foto

Marina Armellini, dietista

Scopri la sezione per i pazienti.

Stile di vita, salute, prevenzione e medicina. Per persone con diabete e non solo.