facebook


 	    

 	 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    

Angioplastica

Procedura medica mirata a dilatare un'arteria parzialmente occlusa da una placca aterosclerotica. L'intervento viene effettuato facendo arrivanre in corrispondenza del vaso da trattare uno speciale catetere a palloncino che viene gonfiato in corrispondenza del restringimento in modo da ripristinare la pervietà dell'arteria e consentire il passaggio del sangue. In alcuni casi dopo aver effetuato l'angioplastica, viene inserito nel vaso trattato un tubicino (stent) che può essere ricoperto o meno di farmaco.

Termini correlati

Stent

Termine inglese per indicare un tubo artificiale inserito in un passaggio/condotto naturale del corpo per prevenire o contrastare una diminuzione patologica circoscritta del flusso. Ci sono vari tipi di stent (vascolari, urinari, biliari, digestivi, etc.), i più usati sono quelli inseriti nelle coronarie, di dimensioni variabili fra 4 e 11 millimetri di diametro (angioplastica).

Vedi anche

Aterosclerosi     Arterie