facebook


 	    

 	 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    

Anorgasmia

Disturbo sessuale caratterizzato dalla incapacità di raggiungere l’orgasmo in contesti e con stimolazioni appropriati. Può essere primaria (la persona non l’ha mai raggiunto) o secondaria (la persona perde questa capacità). È più frequente nel diabete. Le cause principali dell’anorgasmia associata a diabete sono quelle della disfunzione erettile. Responsabili di questa condizione sono le complicanze neuropatiche e vasculopatiche del diabete.

Termini correlati

Disfunzione Erettile

Consiste nella incapacità o difficoltà ad ottenere e mantenere uno stato di erezione del pene, in grado di consentire di avere rapporti sessuali soddisfacenti. È, insieme all’eiaculazione precoce, il disturbo sessuale più comune nell’uomo. Abbastanza comune dopo i 60 anni, è ancora più frequente fra le persone con diabete. Riconosce diverse cause, tra loro interconnesse: psicologiche, vascolari (il sangue non riempie adeguatamente i corpi cavernosi), neurologiche (gli stimoli nervosi non arrivano, come può accadere dopo interventi sulla prostata), ormonali. La disfunzione erettile è aggravata dal fumo ed è in genere spia di una malattia vascolare generalizzata (aterosclerosi). Può regredire migliorando il controllo glicemico, pressorio e riducendo i grassi nell’alimentazione. Nei pazienti non a rischio cardiovascolare, gli inibitori della PDE-5, il più noto dei quali è sildenafil, danno buoni risultati sul piano sintomatico.

Neuropatia

Patologia a carico del sistema nervoso. Le persone con diabete possono presentare tre diverse forme di neuropatia: periferica, autonomica, mononeuropatia. La forma più comune è quella periferica che colpisce gli arti inferiori.

Vedi anche

Sessualità     Vasculopatia