facebook


 	    

 	 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

Apnea notturna e diabete, un'associazione da approfondire

L’apnea del sonno può aumentare il rischio di diabete di Tipo 2 secondo una ricerca pubblicata su “Sleep Medicine”. Pur mancando una prova definitiva della relazione, i pazienti con una delle due condizioni dovrebbero sottoporsi a screening anche per l’altra.

Ogni Giorno e diabete


17 ottobre 2016

Apnea notturna e diabete, un'associazione da approfondire

I risultati di una nuova ricerca, che correla il rischio di diabete di Tipo 2 con l’apnea notturna, supportano le raccomandazioni dell’International Diabetes Federation secondo cui i pazienti con una condizione dovrebbero sottoporsi a screening anche per l’altra, pur mancando ancora una prova definitiva. La ricerca è stata pubblicata su Sleep Medicine.

L’apnea notturna si verifica quando le vie aeree di una persona si bloccano parzialmente o completamente durante il sonno e, come risultato, la respirazione si arresta e riparte in modo intermittente. Secondo gli esperti, circa il 13% degli uomini e il 6% delle donne soffre di apnea del sonno, da moderata a grave, non diagnosticata.

«Negli ultimi due decenni si è dimostrato che l’apnea del sonno può essere associata con l’insulino-resistenza, l’intolleranza al glucosio e il diabete di Tipo 2», conferma Mako Nagayoshi della Nagasaki University Graduate School of Biomedical Sciences in Giappone, autore principale del lavoro.

Per questo studio, i ricercatori hanno utilizzato i dati di 1.453 partecipanti con un’età media di 63 anni. Tutti i volontari sono stati sottoposti al controllo del sonno a casa e non avevano il diabete quando è iniziata la ricerca. Sulla base degli studi del sonno, i ricercatori hanno classificato i partecipanti come dormienti normali o con apnea del sonno lieve, moderata o grave.

Dopo circa 13 anni, 285 persone hanno sviluppato il diabete di Tipo 2. In quelli con grave apnea ostruttiva del sonno all’inizio dello studio si è riscontrato circa il 70% di probabilità in più di sviluppare la malattia rispetto a quelli classificati come normali.

In ogni caso, anche se non è stata trovata la prova incontestabile dell’associazione tra queste due condizioni, le persone con diabete dovrebbero essere sottoposte a screening per l’apnea del sonno, e le persone con apnea del sonno dovrebbero essere sottoposte a screening per il diabete. Sono in corso altri studi per indagare se trattare l’apnea del sonno possa ridurre il rischio di diabete.

Fonte: M Nagayoshi et al.  Sleep Medicine. Published online September 29, 2016.

Dizionario del diabete. Per saperne di più.


Hai trovato quello che cercavi?

Se No, vuoi lasciarci un tuo commento?

Argomenti correlati