facebook


 	    
 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

Associazioni tra il consumo di grassi e carboidrati con malattie cardiovascolari e mortalità in 18 paesi dei cinque continenti (PURE): uno studio prospettico di coorte

Associations of fats and carbohydrate intake with cardiovascular disease and mortality in 18 countries from five continents (PURE): a prospective cohort study

Dehghan M, Mente A, Zhang X, Swaminathan S, Li W, Mohan V, Iqbal R, Kumar R, Wentzel-Viljoen E, Rosengren A, Amma LI, Avezum A, Chifamba J, Diaz R, Khatib R, Lear S, Lopez-Jaramillo P, Liu 5, Gupta R, Mohammadifard N, Gao N, Oguz A, Ramli AS, Seron P, Sun Y, Szuba A, Tsolekile L, Wielgosz A, Yusuf R, Hussein Yusufali A, Teo KK, Rangarajan S, Dagenais G, Bangdiwala SI, Islam S, Anand SS, Yusuf S; Prospective Urban Rural Epidemiology (PURE) study investigators

Lancet. 2017 Nov 4;390(10107):2050-2062. doi: 10.1016/S0140-6736(17)32252-3. Epub 2017 Aug 29.

Alimentazione e diabete


06 settembre 2019

RICHIEDI ARTICOLO COMPLETO
Per inviare la richiesta devi effettuare il login con il tuo account.
Associazioni tra il consumo di grassi e carboidrati con malattie cardiovascolari e mortalità in 18 p

Background

La relazione tra macronutrienti e malattie cardiovascolari e mortalità è tutt’ora controversa. La maggior parte dei dati disponibili proviene da popolazioni europee e nordamericane in cui gli eccessi alimentari sono più probabili, pertanto la loro applicabilità su altre popolazioni non è chiara.

Metodi:

Lo studio Prospective Urban Rural Epidemiology (PURE) è un ampio studio epidemiologico di coorte di individui di 35-70 anni (arruolati tra il 1° gennaio 2003 e il 31 marzo 2013) in 18 paesi con un follow-up medio di 7,4 anni (IQR 5 · 3-9 · 3). È stata registrata l'assunzione dietetica di 135 335 persone utilizzando questionari convalidati sulla frequenza alimentare. Gli obiettivi primari erano lo studio della incidenza della mortalità totale e degli eventi cardiovascolari maggiori (malattie cardiovascolari fatali, infarto miocardico non fatale, ictus e insufficienza cardiaca). Gli obiettivi secondari erano: la valutazione di infarto miocardico, ictus, o di mortalità per malattie cardiovascolari e mortalità per malattie non cardiovascolari. I partecipanti sono stati suddivisi in quintili di assunzione di nutrienti (carboidrati, grassi e proteine) in base alla percentuale di energia derivante dai singoli nutrienti. Sono state valutate le associazioni tra il consumo di carboidrati, di grassi totali e di ogni tipo di grasso con le malattie cardiovascolari e la mortalità totale. Sono state poi calcolate le percentuali di rischio (HR) utilizzando un modello multivariabile di Cox con intercette casuali per tenere conto del clustering centrale.

Risultati:

Durante il follow-up, sono state documentate 5796 morti e 4784 eventi cardiovascolari maggiori. Un più alto apporto di carboidrati era associato ad un aumentato rischio di mortalità totale (più alto [quintile 5] rispetto al quintile più basso [quintile 1], HR 1 · 28 [95% CI 1 · 12-1 · 46], ptrend = 0 · 0001) ma non con il rischio di mortalità cardiovascolare o di malattie cardiovascolari. L'assunzione di grasso totale e di ogni tipo di grasso era associata a un minor rischio di mortalità totale (quintile 5 vs quintile 1, grasso totale: HR 0,77 [95% CI 0 · 67-0 · 87], ptrend <0 · 0001; grasso saturo, HR 0 · 86 [0 · 76-0 · 99], ptrend = 0 · 0088; grasso monoinsaturo: HR 0 · 81 [0 · 71-0 · 92], ptrend <0 · 0001 e grasso polinsaturo: HR 0 · 80 [0 · 71-0 · 89], ptrend <0 · 0001). L’assunzione maggiore di grassi saturi era associata a un minor rischio di ictus (quintile 5 vs quintile 1, HR 0,99 [95% CI 0 · 64-0 · 98], ptrend = 0 · 0498). Il grasso totale e i grassi saturi e insaturi non erano significativamente associati al rischio di infarto miocardico o mortalità per malattie cardiovascolari.

Conclusioni:

Un elevato apporto di carboidrati era associato a un più alto rischio di mortalità totale, mentre il grasso totale e i singoli tipi di grassi erano correlati a una mortalità totale inferiore. Il grasso totale e i tipi di grasso non erano associati a malattie cardiovascolari, infarto del miocardio o mortalità per malattie cardiovascolari, mentre i grassi saturi avevano un'associazione inversa con l'ictus. Alla luce di questi risultati, le linee guida dietetiche globali dovrebbero essere riconsiderate

Fonti : Lancet. 2017 Nov 4;390(10107):2050-2062. doi: 10.1016/S0140-6736(17)32252-3. Epub 2017 Aug 29.


RICHIEDI ARTICOLO COMPLETO
Per inviare la richiesta devi effettuare il login con il tuo account.

Scopri la sezione per i pazienti.

Stile di vita, salute, prevenzione e medicina. Per persone con diabete e non solo.