facebook


 	    

 	 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		
				

				
				

Che relazione c’è tra Ramadan e diabete Tipo 2?

Con lo scopo di capire quali sono gli effetti del digiuno da Ramadan sul diabete Tipo 2 è stata svolta una meta-analisi pubblicata sul “Indian Journal of Medical Research”.

Che relazione c’è tra Ramadan e diabete Tipo 2?

Ramadan e diabete Tipo 2 sono connessi?
E’ stata effettuata una meta-analisi al fine approfondire la relazione tra il digiuno del Ramadan e i parametri glicemici dei pazienti con diabete Tipo 2.

Meta-analisi e ricerca
Per effettuare questa ricerca gli studiosi hanno selezionato diversi studi sull’argomento in cui venivano valutati fattori come il glucosio plasmatico postprandiale (PPG), la glicemia a digiuno (FPG), l’emoglobina glicata (HbA1c) e i livelli di fruttosamina. Su 40 studi presi in analisi, 19 sono risultati idonei all’inserimento della ricerca. Sulla base dei risultati aggregati sono state riscontrate riduzioni significative di glicemia a digiuno nel gruppo di pazienti in terapia orale, anche l’emoglobina glicata e l’indice di massa corporea sono stati ridotti in modo notevole in questo gruppo.

Nessun effetto negativo del Ramadan sul diabete
Questa meta-analisi ha dimostrato che il digiuno da Ramadan non è associato ad alcun effetto negativo significativo sui livelli di glucosio plasmatico postprandiale (PPG) e di fruttosamina. Invece, per quanto riguarda l’indice di massa corporea (BMI), il glucosio a digiuno (FPG) e l’emoglobina glicata (HbA1c) sono stati influenzati in maniera del tutto positiva dal Ramadan.

Fonte: Aydin, N., Kul, S., Karadağ, G., Tabur, S., & Araz, M. (2019). Effect of Ramadan fasting on glycaemic parameters & body mass index in type II diabetic patients: A meta-analysis.  Indian Journal of Medical Research150(6), 546.


accu-chek

Hai trovato quello che cercavi?

Se No, vuoi lasciarci un tuo commento?