Chi allatta riduce il rischio di diabete

Allattare al seno, per le donne con diabete gestazionale, riduce il rischio di sviluppare diabete di Tipo 2 due anni dopo il parto. Questi i risultati di uno studio americano pubblicato sugli “Annals of Internal Medicine”.

Gravidanza e diabete


18 gennaio 2017

Chi allatta riduce il rischio di diabete

Le donne con diabete gestazionale, allattando al seno, dimezzano il rischio di sviluppare diabete di Tipo 2 due anni dopo il parto, secondo i risultati di uno studio prospettico di coorte pubblicato sugli Annals of Internal Medicine.
Da tempo l’American Diabetes Association raccomanda alle gestanti con diabete gestazionale di allattare al seno i loro bambini ma i dati raccolti finora non erano sufficienti a dimostrarne l’effetto protettivo.
«Le donne con diabete gestazionale hanno elevate probabilità di sviluppare diabete di Tipo 2 entro cinque anni dalla nascita del figlio», puntualizza Erica Gunderson, della Kaiser Permanente di Oakland in California che ha coordinato la ricerca. «Adesso, alla luce di questi risultati, l’allattamento al seno potrebbe diventare il fulcro della prevenzione del diabete di Tipo 2 nel post-partum».

I ricercatori, tra il 2008 e il 2011, hanno esaminato 1.035 donne che hanno partorito a termine il loro bambino e che avevano sviluppato il diabete gestazionale. Lo studio ha rilevato che le donne che allattavano mostravano il 50% in meno di probabilità di sviluppare il diabete. Le partecipanti sono state sottoposte a test di tolleranza orale al glucosio 6-9 settimane dopo il parto e ogni anno per due anni.
Durante il follow-up circa il 12% delle donne ha sviluppato diabete di Tipo 2. I ricercatori hanno analizzato la relazione tra rischio di comparsa della malattia e modalità di allattamento, tenuto conto di potenziali fattori confondenti, quali etnia, grado di istruzione, indice di massa corporea pregravidico, strategia di trattamento del diabete gestazionale, risultati del test di tolleranza orale al glucosio ed età di gestazione alla diagnosi di diabete gestazionale.
Gunderson e colleghi, al termine dello studio, hanno trovato un’associazione inversa tra durata dell’allattamento al seno e rischio di diabete di Tipo 2.
«Il latte materno può essere benefico non solo per il bambino ma anche per la madre con diabete mellito gestazionale, in termini di prevenzione del futuro rischio di diabete», concludono gli autori.

Fonte: E Gunderson et al. Annals of Internal Medicine. 2015; 163(12): 889-898.

Dizionario del diabete. Per saperne di più.


Argomenti correlati