facebook


 	    

 	 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

Considerazioni cliniche sui pazienti con Diabete di Tipo 2 ai tempi della pandemia da Covid-19

La pandemia da Coronavirus (COVID-19) ha coinvolto più di 100 nazioni nel mondo. La trasmissione del virus è prevalentemente respiratoria, ma ad oggi non sono completamente escluse altre vie di trasmissione.

Considerazioni cliniche sui pazienti con Diabete di Tipo 2 ai tempi della pandemia da Covid-19

glucovigilance.png

L’entità dei sintomi legati all’infezione da COVID-19 va da un quadro paucisintomatico* con sintomi simil influenzali, ad una polmonite fulminante con insufficienza respiratoria acuta e morte.

Tra i fattori di rischio legati ad una prognosi peggiore sono state segnalate alcune patologie come il diabete, tuttavia il significato prognostico negativo del diabete si attenua con un buon controllo glicemico.


Pertanto in base ai dati in letteratura ad oggi riportati, sebbene il diabete costituisca un fattore di rischio per l’infezione da COVID-19, il mantenimento di un buon controllo glicemico ottenuto attraverso un attento automonitoraggio glicemico, non solo ridurrebbe la severità dell’infezione da COVID-19, ma anche il rischio di contrarla.

accu-chek

Hai trovato quello che cercavi?

Se No, vuoi lasciarci un tuo commento?