facebook


 	    

 	 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		
				

				
				

Gestione e terapia e diabete

Diabete Tipo 1, gli effetti del controllo glicemico intensivo.

È stata fatta una revisione dettagliata della letteratura degli ultimi anni con lo scopo di vedere le differenze tra gli effetti del controllo glicemico intensivo e gli effetti di una terapia standard nei soggetti con diabete Tipo 1.

Diabete Tipo 1, gli effetti del controllo glicemico intensivo.

Differenze tra controllo glicemico intensivo e terapie standard
Al fine di valutare gli effetti dei target glicemici intensivi nei soggetti con diabete Tipo 1 paragonati a quelli delle terapie convenzionali in termini di complicanze a lungo termine e inoltre, per definire se valori molto bassi, quasi normoglicemici, sono di ulteriore beneficio è stata condotta una ricerca sistematica della letteratura all’interno di alcuni database.

La scelta dei dati su pazienti con diabete tipo 1
Due autori hanno revisionato ed estratto alcuni dati da studi su pazienti con diabete Tipo 1 e con una durata di follow-up di almeno un anno.

Gli autori hanno identificato 12 studi che soddisfacessero i criteri di inclusione, per un totale di 2.230 pazienti presi in esame con un’alta variabilità. Sono, infatti,  stati scelti studi che includessero bambini, soggetti che avessero subito un trapianto di rene, soggetti adulti che avessero una diagnosi recente e soggetti con retinopatia o microalbuminuria. La durata del follow-up variava tra 1 e 6,5 anni e la maggior parte degli studi è stata svolta negli anni ’80 in Europa o in Nord America.

Benefici e rischi nei pazienti diabetici, valutare la scelta
Dalla revisione è emerso che, sotto un controllo intensivo del glucosio, il rischio di complicanze microvascolari è stato ridotto rispetto al trattamento convenzionale. Per la retinopatia, il controllo intensivo ha ridotto il rischio di progressione nei follow-up maggiori di 2 anni. Inoltre, è emerso che il controllo intensivo del glucosio può aumentare il rischio di grave ipoglicemia, un aumento di peso maggiore e il rischio di chetoacidosi. Nel complesso, la mortalità per tutte queste cause è molto bassa in tutti gli studi e la qualità della vita è risultata non particolarmente diversa nei due trattamenti.

I benefici devono essere valutati rispetto ai rischi, inclusa la grave ipoglicemia; e nella pratica, la formazione del paziente è risultato un aspetto importante. Gli effetti di uno stretto controllo della glicemia sembrano indebolirsi una volta manifestate complicazioni. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche su questo tema.

Fonte: Fullerton, B., Jeitler, K., Seitz, M., Horvath, K., Berghold, A., & Siebenhofer, A. (2014). Intensive glucose control versus conventional glucose control for type 1 diabetes mellitus. Cochrane Database of Systematic Reviews, (2).


accu-chek

Hai trovato quello che cercavi?

Se No, vuoi lasciarci un tuo commento?