facebook


 	    

 	 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

Diabete Tipo 1: smettere di fumare è una buona strategia

Nelle persone con diabete di Tipo 1 che smettono di fumare il controllo degli zuccheri torna simile a quello dei diabetici non fumatori. Lo dimostra uno studio statunitense pubblicato sulla rivista “PLoS One”.

Ogni Giorno e diabete


26 luglio 2019

Diabete Tipo 1: smettere di fumare è una buona strategia

Le persone con diabete di Tipo 1 che smettono di fumare vedono ridurre i livelli di zuccheri nel
sangue a livelli simili a quelli dei diabetici non fumatori. Lo dimostra uno studio, randomizzato e
controllato, condotto dai ricercatori della George Washington University.
Gli Autori di questo nuovo studio hanno valutato le associazioni acute e a lungo termine del fumo
sul controllo glicemico e sulle complicanze legate al diabete, utilizzando i dati di una coorte di
soggetti con diabete di Tipo 1 che hanno partecipato allo studio prospettico, multicentrico,
randomizzato e controllato Diabetes Control and Complications Trial (DCCT).
I fumatori avevano un peggiore controllo metabolico e un rischio di retinopatia e nefropatia
superiori rispettivamente del 43% e del 36% rispetto ai non fumatori. Secondo lo studio, pubblicato
sulla rivista PLoS One, questi effetti sembrano però essere reversibili.
Gli ex fumatori infatti non differivano in modo significativo da chi non aveva mai fumato, sia nei
livelli medi di controllo della glicemia che nel rischio di complicanze.
Durante una media di 6,5 anni di follow-up, i fumatori attuali avevano valori di HbA1c
costantemente più alti e avevano un rischio più elevato di retinopatia e nefropatia rispetto agli ex
fumatori e a chi non ha mai fumato. I livelli medi di HbA1c erano dunque significativamente
diversi in base allo stato di fumatore, con i fumatori che avevano livelli medi più alti mentre i livelli
medi di HbA1c per gli ex fumatori erano simili a quelli dei non fumatori. Queste differenze di
rischio sono state attenuate dopo l’aggiustamento per la HbA1c, suggerendo che l’associazione
negativa del fumo sul controllo glicemico è parzialmente responsabile di quella tra fumo e rischio di
complicanze.
Questi risultati supportano il fatto che la cessazione del fumo abbia un potenziale effetto benefico
sulle complicazioni nel diabete di Tipo 1 e dovrebbero essere utilizzati, secondo gli Autori, per
incoraggiare le persone con diabete di Tipo 1 a evitare il fumo o a smettere non appena possibile.

Fonte: BH Braffett et al. Mediation of the association of smoking and microvascular complications by glycemic control in type 1 dia. betes. PLoS One. 2019 January; 7:14(1).


Hai trovato quello che cercavi?

Se No, vuoi lasciarci un tuo commento?