facebook


 	    
 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

Effetti dell’attività fisica in un soggetto sedentario dismetabolico, affetto da sindrome di Turner

Autori: Passalia A, Biancalana V, Sudano M, Turchi F, Fedrighelli G, Andreani M, Stocchi V

GIDM e diabete


09 luglio 2019

Effetti dell’attività fisica in un soggetto sedentario dismetabolico, affetto da sindrome di Turner

È descritto il caso di una 24enne affetta da sindrome di Turner e quadro dismetabolico, con stile di vita scorretto. La necessità di contrastare la sedentarietà ha consentito di verificare l’impatto benefico di un percorso educativo associato a uno sportello di counseling sull’esercizio fisico, con incontri a cadenza mensile, per una durata di 18 mesi, in linea con precedenti osservazioni in termini di miglioramento dei parametri antropometrici ed ematochimici. Il follow-up articolato della paziente mette anche in evidenza le difficoltà pratiche in cui si imbattono le équipe diabetologiche, in particolare nel fornire motivazioni e incentivi convincenti a cambiare stile di vita, soprattutto per quanto riguarda l’incremento dell’attività fisica.


VEDI TUTTO, DOWNLOAD

Hai trovato quello che cercavi?

Se No, vuoi lasciarci un tuo commento?

Scopri la sezione per i pazienti.

Stile di vita, salute, prevenzione e medicina. Per persone con diabete e non solo.