facebook


 	    
 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

Effetto dell'allenamento aerobico sulla conduzione nervosa negli uomini con diabete di Tipo 2 e neuropatia periferica: uno studio controllato randomizzato

Effect of aerobic training on nerve conduction in men with Type 2 diabetes and peripheral neuropathy: A randomized controlled trial

Gholami, Nikookheslat, Salekzamani, Boule, Jafari

Neurophysiol Clin. 2018 Mar 29. pii: S0987-7053(17)30299-X. doi: 10.1016/j.neucli.2018.03.001

Attività fisica e diabete


17 dicembre 2018

RICHIEDI ARTICOLO COMPLETO
Per inviare la richiesta devi effettuare il login con il tuo account.
Effetto dell'allenamento aerobico sulla conduzione nervosa negli uomini con diabete di Tipo 2 e neur

Obiettivi: La neuropatia periferica (PN) è una delle complicanze a lungo termine del diabete. Pochi studi hanno studiato il ruolo dell'esercizio fisico regolare sulla PN diabetica. E’ stato  esaminato l'effetto dell'allenamento aerobico sulla velocità di conduzione nervosa e l'ampiezza del potenziale d'azione negli arti inferiori degli uomini con diabete di tipo 2 e PN.

Metodi: In un trial clinico controllato randomizzato, sono stati arruolati 24 volontari con diagnosi di PN diabetica che sono stati assegnati in modo casuale a gruppi di controllo o di esercizio fisico. L'allenamento aerobico consisteva in 20-45 minuti di cammino o in una corsa al 50-70% della riserva cardiaca per tre sessioni a settimana per 12 settimane. Prima e 48 ore dopo il periodo sperimentale, sono stati condotti studi sulla conduzione nervosa e sono stati prelevati campioni di sangue per la determinazione dell’ HbA1c, della glicemia a digiuno e due ore dopo il pasto. I dati sono stati analizzati utilizzando ANOVA  a misure ripetute con un livello di significatività di P <0,05.

Risultati: La velocità di conduzione sensitiva del nervo surale (NCV) nel gruppo esercizio era aumentata significativamente (da 35,2 ± 4,3 m /sa 37,3 ± 6,2 m /s) rispetto al gruppo di controllo (P = 0,007). Le variazioni dell’ampiezza del potenziale d’azione nel nervo motore peroneale e tibiale  (NAPA) e in tutti i nervi studiati non erano differenti tra i gruppi (P> 0.05). Inoltre, HbA1c è diminuita in misura maggiore nel gruppo esercizio rispetto al controllo (P = 0,014).

Conclusione: L'allenamento aerobico può avere il potenziale di ostacolare la progressione della PN diabetica migliorando l'NCV. Date le scarse prove in questo campo, i meccanismi relativi all'esercizio fisico devono essere studiati in futuro.


RICHIEDI ARTICOLO COMPLETO
Per inviare la richiesta devi effettuare il login con il tuo account.

Scopri la sezione per i pazienti.

Stile di vita, salute, prevenzione e medicina. Per persone con diabete e non solo.