Effetto di una dieta ad alto contenuto di uova sui fattori di rischio cardiometabolici nelle persone con diabete di Tipo 2: lo studio Diabetes and Egg (DIABEGG)

Effect of a high-egg diet on cardiometabolic risk factors in people with Type 2 diabetes: the Diabetes and Egg (DIABEGG) Study-randomized weight-loss and follow-up phase

Fuller, Sainsbury, Caterson, Denyer, Fong, Gerofi, Leung, Lau, Williams, Januszewski, Jenkins, Markovic

Am J Clin Nutr. 2018 Jun 1;107(6):921-931. doi: 10.1093/ajcn/nqy048

Alimentazione e diabete


RICHIEDI ARTICOLO COMPLETO
Per inviare la richiesta devi effettuare il login con il tuo account.
Effetto di una dieta ad alto contenuto di uova sui fattori di rischio cardiometabolici nelle persone con diabete di Tipo 2: lo studio Diabetes and Egg (DIABEGG)

Alcune linee guida nazionali raccomandano che le persone con diabete di tipo 2 (T2D) limitino il loro consumo di uova e colesterolo. In uno studio pubblicato in precedenza dagli stessi Autori è stato dimostrato che una dieta ad alto contenuto di uova (≥12 uova / /settimana) rispetto a una dieta a basso contenuto di uova (<2 uova / settimana) non avesse effetti avversi sui fattori di rischio cardiometabolico negli adulti con T2D.

Obbiettivi: L'attuale studio segue il precedente, della durata di 3 mesi, ed ha come obiettivo la valutazione degli effetti di una dieta, finalizzata al calo ponderale,  ad alto contentuto di uova (≥12 uova a settimana) rispetto ad una dieta a basso (<2 uova a settimana) contenuto di uova per un periodo di 3 mesi, seguito da un follow-up di 6 mesi per una durata totale di 12 mesi.

Design: Ai partecipanti con prediabete o T2D (n = 128) per 3 mesi  è stata prescritta una limitazione dell’introito calorico di 2,1 MJ e una dieta adeguata per macronutrienti ed con specifiche tipologie di alimenti da consumare, con particolare attenzione alla sostituzione di grassi saturi con monoinsaturi e grassi polinsaturi. I partecipanti sono stati seguiti alle visite di 9 e 12 mesi.

Risultati: Da 3 a 12 mesi, la perdita di peso era simile (dieta ad alto rispetto a  basso contenuto di uova: -3,1 ± 6,3 rispetto a -3,1 ± 5,2 kg; P = 0,48). Da 3 a 12 mesi o da 0 a 12 mesi non sono emerse differenze tra i gruppi sull’assetto glucidico (glucosio plasmatico, emoglobina glicata, 1,5-anidroglucitolo), sui lipidi sierici tradizionali, i marcatori di infiammazione (proteina C-reattiva ad alta sensibilità, interleuchina 6, E-selectina solubile), lo stress ossidativo (F2-isoprostani), o i livelli di adiponectina.

Conclusioni: Le persone con prediabete o T2D che hanno seguito una dieta dimagrante ad alto contenuto di uova per tre mesi seguiti da un follow-up di 6 mesi non hanno mostrato cambiamenti avversi nei marcatori cardiometabolici rispetto a quelli che hanno consumato diete dimagranti a basso contenuto di uova. Una dieta sana basata sulle linee guida della popolazione e che include più uova di quelle attualmente raccomandate da alcuni paesi può essere consumata in sicurezza. 


RICHIEDI ARTICOLO COMPLETO
Per inviare la richiesta devi effettuare il login con il tuo account.

Scopri la sezione per i pazienti.

Stile di vita, salute, prevenzione e medicina. Per persone con diabete e non solo.