Esistono dei target di compenso glicometabolico (inteso come HbA1c) diversi in funzione delle comorbidità dal paziente con diabete?


Sì, nei pazienti con diabete di tipo1 SENZA COMPLICANZE l'obiettivo glicemico deve essere mantenuto al di sotto di 6.5% (48 mmol/mol) di HbA1c, per le persone con diabete di tipo 1 e storia di complicanze l'obiettivo glicemico plausibile può essere pari al 7% (53 mmol/mol) di HbA1c.
Nel caso di persone con diabete di tipo 2 è applicabile il limite di 6.5% (48 mmol/mol) di HbA1c a condizione che possa essere raggiunto con farmaci che comportano un basso rischio di ipoglicemia.
Quando si devono adoperare farmaci capaci di determinare ipoglicemia (insulina, sulfaniluree, glinidi) è necessario mantenere l'emoglobia glicata a livelli più elevati (48-58 mmol/mol cioè tra 6.5-7%) nelle persone con ridotta aspettativa di vita (età avanzata o comorbidità) si possono tollerare livelli più elevati di HbA1c.




31 luglio 2019

Elisa Cipponeri, diabetologo

Ultime risposte Diabetologo

DOMANDE FREQUENTI

A che punto è la ricerca sul diabete mellito?

Pancreas artificiale In  termini di cura del diabete una nuova frontiera è rappresentata dal pancreas artificiale che combina le caratteristiche di una pompa insulina con quelle di un sensore per la glicemia orchestrate dinamicamente insieme da...

Elisa Cipponeri, diabetologo

DOMANDE FREQUENTI

L’origine del diabete è sempre uguale?

No, i tipi di diabete più frequenti sono 3, il diabete di tipo 1, il diabete di tipo 2 e il diabete gestazionale. diabete di tipo 1, immunomediato, generato dalla distruzione delle β- celluledel pancreas (deputate alla produzione di insulina)...

Elisa Cipponeri, diabetologo

Scopri la sezione per i pazienti.

Stile di vita, salute, prevenzione e medicina. Per persone con diabete e non solo.