Fibrosi

La formazione o lo sviluppo, in un organo o tessuto, di connettivo fibroso in eccesso durante un processo di infiammazione e/o riparazione. Nel fegato, per esempio, le cellule principali (epatociti) possono essere sostituite da tessuto fibroso, come conseguenza di un’epatite cronica. Nel polmone, gli alveoli polmonari possono essere sostituiti da tessuto fibroso come conseguenza dell’esposizione cronica a polveri irritanti (silicosi).