Foto d’impatto sulle etichette delle bibite zuccherate per ridurne il consumo

Un consumo eccessivo di bibite gassate dolci o succhi zuccherati può portare a obesità, diabete e problemi ai denti. Etichette con immagini collegate a queste malattie sono risultate efficaci nel ridurne il consumo, proprio come per le sigarette.

Alimentazione e diabete


Foto d’impatto sulle etichette delle bibite zuccherate per ridurne il consumo

Il consumo di bibite gassate molto dolci o di altre bevande zuccherate possono portare a sovrappeso, obesità, diabete di Tipo 2 e carie. Un team di ricerca, guidato dalla Harvard T.H. Chan School of Public Health, ha condotto uno studio dimostrando che etichette contenenti foto collegate alle patologie citate hanno ridotto significativamente l’acquisto di queste bibite. Psicologi ed esperti di marketing si sono trovati d’accordo sul fatto che in certi casi le immagini sono più potenti delle parole. Le warning labels, le etichette di avvertenza con immagini dal forte impatto emotivo, sono da tempo utilizzate sui pacchetti di sigarette come strumento per ridurne il consumo e, secondo gli autori dello studio, il loro uso potrebbe essere utile anche nel caso delle bevande zuccherate. Per dimostrarlo, hanno analizzato gli acquisti di bibite zuccherate all’interno della caffetteria di un ospedale negli Usa.

I ricercatori hanno utilizzato tre diversi tipi di etichette: avvisi di testo, immagini esplicite collegate ai rischi (obesità, diabete) e il dettaglio delle calorie. Le tre formule sono state poste sui distributori di questi prodotti in periodi consecutivi, con un intervallo di due settimane fra l’uno e l’altro in cui non veniva proposta alcuna etichetta particolare. Nel periodo della ricerca sono stati acquistati circa 20mila pezzi. Dallo studio emerge che solo nel caso dell’utilizzo delle immagini l’acquisto delle bibite calava del 14,8%, mentre gli avvisi di testo e il dettaglio delle calorie non hanno modificato significativamente le abitudini dei consumatori.

Da quanto emerso dai questionari somministrati ai consumatori la ragione della riduzione dei consumi delle bevande zuccherate dopo l’inserimento di immagini di acquisto fuorvianti era legata alla comparsa di pensieri negativi (legati al rischio per la salute) nei consumatori.

Alla luce dei risultati dello studio gli Autori esortano il mercato a considerare le immagini di acquisto sulle bevande zuccherate come dei validi strumenti per far acquisire maggiore consapevolezza ai consumatori sugli effetti negativi di tali bevande e per incoraggiarli a prendere delle decisioni più sane.

Fonte: GE Donnelly et al. Psychological Science. Published online June 18, 2018.

Dizionario del diabete. Per saperne di più.

Diabete di tipo 2     Obesità     Sovrappeso    

Come giudichi il presente articolo?

Scrivici / Richiedi informazioni