Frittata con le erbe


Una porzione media contiene

Kilocalorie 130

Fibra gr 6

CHO gr 1

Proteine gr 10

Lipidi gr 9

 

Note: In Friuli si è sempre fatto un largo uso di uova, cucinate in modi diversi, ma la preparazione della frittata è sicuramente la preferita. Le più semplici sono quelle con le erbe (fertàe cu’ lis jarbis) in primavera. Questa frittata costituisce un secondo particolarmente aromatico grazie alla varietà di erbe utilizzate. È un piatto che garantisce un elevato apporto di proteine a elevato valore biologico. Discreta la quantità di colesterolo, pertanto si consiglia di non superare le 2-3 uova alla settimana. Accompagnate la frittata con un abbondante contorno e con del pane e/o pasta.

Secondi e diabete


15 maggio 2018

Ingredienti

  • 6 uova intere
  • erbe di stagione (germogli di silene, papavero selvatico, valeriana, pungitopo, luppolo, prezzemolo, bietoline, porro, foglie di menta, maggiorana, timo)
  • olio extravergine d’oliva per la cottura
  • una noce di burro
  • sale

Preparazione

  • Lavate le erbe, come i germogli primaverili di silene (scopìt), il papavero selvatico (confenon), la valeriana (ardielùt), il pungitopo (ruscli), il luppolo (urtizzòn), mondatele e poi fatele saltare in padella con una noce di burro.
  • Mescolate poi le erbe cotte con le uova battute e cucinate il tutto in una padella antiaderente con un filo d’olio e girando la frittata a metà cottura.