Il sonno recuperato nel weekend non risolve i problemi di salute

Dormire più a lungo nel fine settimana non aiuta a recuperare il sonno perduto gli altri giorni, secondo uno studio pubblicato su “Current Biology”. Questa strategia non è efficace per invertire i disturbi metabolici indotti dalla perdita del sonno quali aumento del peso e riduzione della sensibilità all’insulina.

Tempo libero e vacanze e diabete


15 luglio 2019

Il sonno recuperato nel weekend non risolve i problemi di salute

Uno studio condotto da un gruppo di ricercatori statunitensi ha dimostrato che dormire più a lungo
nel weekend non è una strategia efficace per recuperare le ore di sonno perdute durante la
settimana. Aumento del peso e riduzione della sensibilità all’insulina, disturbi metabolici favoriti da
un sonno sregolato, sono presenti anche in chi prova a “rimediare” alla mancanza di sonno nel fine
settimana.
Lo dimostra lo studio guidato da scienziati dell’Università del Colorado, che sono giunti alle loro
conclusioni dopo aver coinvolto in uno specifico esperimento 36 giovani in salute tra i 18 e i 39
anni. I dettagli della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Current Biology.
I volontari sono stati suddivisi in tre gruppi: quelli del primo potevano dormire quanto tempo
desideravano per nove notti consecutive; quelli del secondo gruppo dovevano dormire al massimo
per cinque ore a notte, sempre per nove giorni; mentre quelli del terzo dovevano seguire lo stesso
programma del secondo gruppo, ma durante il weekend potevano riposare quanto volevano.
Gli Autori hanno preso nota di vari parametri come aumento del peso, consumo delle calorie,
sensibilità all’insulina e ritmi circadiani di tutti i partecipanti e, al termine del test, hanno incrociato
tutti i dati. Dall’analisi statistica è emerso che i volontari del terzo gruppo (quello con fine settimana
di “recupero del sonno”) non hanno ottenuto alcun beneficio metabolico rispetto a quelli del
secondo. Nei due gruppi con sonno limitato, infatti, i ricercatori hanno osservato l’aumento delle
calorie introdotte (in particolar modo durante la cena) e del peso, inoltre la diminuzione della
sensibilità all’insulina. Nei partecipanti del secondo gruppo la sensibilità insulinica si è ridotta
del 13%, mentre in quelli del terzo gruppo è diminuita dal 9 al 27% rispettivamente nella
condizione in cui le ore di sonno erano inadeguate al baseline. Inoltre durante il week-end la durata
totale di sonno era inferiore nelle donne rispetto agli auomini e l’introito energetico si riduceva dal
baseline nelle donne ma non negli uominio. I risultati di questo studio dimostrytano che il recupero
nel corso del weekend delle orea di sonno non rappresenta una strategia efficace per prevenire le
alterazioni metaboliche associate a scarse ore di sonno ricorrenti.

Fonte: CM Depner et al. Ad libitum Weekend Recovery Sleep Fails to Prevent Metabolic Dysregulation during a Repeating Pattern of Insufficient Sleep and Weekend Recovery Sleep. Current Biology. Published online February 28, 2019.