facebook


 	    
 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

Impatto dell'intervento sullo stile di vita intensivo sull'aspettativa di vita libera da disabilità: lo studio Look AHEAD

Impact of Intensive Lifestyle Intervention on Disability-Free Life Expectancy: The Look AHEAD Study

Blekkenhorst LC, Bondonno CP, Lewis JR, Devine A, Woodman RJ, Croft KD, Lim WH5, Wong G, Beilin LJ, Prince RL, Hodgson JM

Am J Clin Nutr. 2017 Jul;106(1):207-216. doi: 10.3945/ajcn.116.146761. Epub 2017 May 31.

Alimentazione e diabete


10 settembre 2019

RICHIEDI ARTICOLO COMPLETO
Per inviare la richiesta devi effettuare il login con il tuo account.
Impatto dell'intervento sullo stile di vita intensivo sull'aspettativa di vita libera da disabilità:

Obiettivi:

L'impatto dell'intervento sulla perdita di peso sull'aspettativa di vita libera da disabilità negli adulti con diabete è sconosciuto. nel presente studio È stato esaminato l'impatto di un intervento a lungo termine sulla perdita di peso sugli anni trascorsi con e senza disabilità fisica.

Metodi:

Adulti in sovrappeso o obesi con diabete di tipo 2 di età compresa tra 45-76 anni (n = 5.145) sono stati assegnati in modo casuale ad un intervento intensivo di 10 anni sullo stile di vita (ILI) o ad un programma di supporto di educazione per il diabete (DSE). La funzione fisica è stata valutata annualmente per 12 anni utilizzando un questionario specifico (36-item Short Form Health Survey). L'incidenza annuale di disabilità fisica, mortalità e remissione della disabilità è stata incorporata in un modello di Markov per quantificare gli anni di vita trascorsi attivi e con disabilità fisiche.

Risultati:

L'incidenza di disabilità fisica era più bassa nel gruppo ILI (6,0% all'anno) rispetto al gruppo DSE (6,8% all'anno) (tasso di incidenza 0,88 [95% CI 0,81-0,96]), mentre i tassi di remissione della disabilità e mortalità non differivano tra i gruppi. I partecipanti all'ILI hanno avuto un ritardo significativo nell'insorgenza di disabilità moderata o grave e un aumento nel numero di anni senza disabilità (P <0,05) rispetto ai partecipanti al DSE. Per un 60enne, questo effetto si traduce in 0,9 anni in più senza disabilità (12,0 anni [95% CI 11,5-12,4] contro 11,1 anni [95% CI 10,6-11,7]) ma nessuna differenza nell’aspettativa di vita totale. Nelle analisi stratificate, l'ILI ha aumentato gli anni di vita senza disabilità nelle donne e nei partecipanti senza malattia cardiovascolare (CVD), ma non negli uomini o nei partecipanti con CVD.

Conclusioni:

Gli interventi a lungo termine sullo stile di vita degli adulti in sovrappeso o obesi con diabete di tipo 2 possono ridurre la disabilità a lungo termine, determinando un effetto sull'aspettativa di vita libera da disabilità, ma non sull'aspettativa di vita totale.


RICHIEDI ARTICOLO COMPLETO
Per inviare la richiesta devi effettuare il login con il tuo account.

Scopri la sezione per i pazienti.

Stile di vita, salute, prevenzione e medicina. Per persone con diabete e non solo.