facebook


 	    

 	 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

Importante la dieta delle future mamme

La nutrizione nel primo trimestre di gravidanza condiziona la probabilità che nella prole di sviluppi il diabete di Tipo 2. L’associazione è stata studiata in uno studio su larga scala pubblicato su “The Lancet Diabetes & Endocrinology”.

Gravidanza e diabete


18 gennaio 2017

Importante la dieta delle future mamme

I figli delle gestanti ucraine esposti alla carestia del 1932-33 hanno avuto 1,5 volte più probabilità di avere una diagnosi di diabete di Tipo 2.
«Nelle regioni colpite da grave carenza di cibo c’è stato un aumento del rischio di diabete di Tipo 2 che non è invece stato osservato tra le persone nate nelle regioni dello stesso Stato non interessate dalla carestia», precisa Lambert Lumey, epidemiologo della Mailman School of Public Health alla Columbia University di New York.

Lumey con i colleghi ha pubblicato su The Lancet Diabetes & Endocrinology uno studio su larga scala analizzando il rapporto tra malnutrizione nelle diverse fasi di sviluppo prenatale e rischio di diabete di Tipo 2 in età adulta. Gli autori hanno studiato 43.150 casi di diabete di Tipo 2 diagnosticato a 40 anni o oltre, tra gli iscritti al registro nazionale ucraino dei diabetici nel 2000-2008, incrociando i risultati con i dati di 1,4 milioni di persone che nel censimento del 2001 risultavano nate tra il 1930 e il 1938, quindi prima o dopo la carestia, in diverse regioni dell’Ucraina e ancora in vita nel 2000.

«La scoperta più importante è la relazione tra la gravità dell’esposizione alla carestia all’inizio della gestazione e le probabilità di comparsa di diabete di Tipo 2 nella prole una volta raggiunta l’età adulta », prosegue Lumey. Secondo Matthew Gillman dell’Università di Harvard: «Il punto di forza dello studio è l’analisi di una grande quantità di informazioni circa i tempi della carestia, le zone geografiche e i risultati clinici, cosa mai fatta nelle precedenti ricerche».

E proprio questi numeri così importanti avvalorano l’ipotesi che lo stato nutrizionale della gestante nel primo trimestre di gravidanza rivesta un’importanza cruciale nel futuro sviluppo di diabete di Tipo 2 dei figli, anche se gli stessi autori hanno ammesso che servono indagini di conferma.

Fonte: L Lumey et al. The Lancet Diabetes & Endocrinology. 2015; 3(10): 787-794.

Dizionario del diabete. Per saperne di più.


Argomenti correlati