Interventi terapeutici sul meccanismo autoimmune nel diabete tipo 1

Autori: Bosi E, Bosi CA, Piemonti L, Battaglia M

GIDM e diabete


14 marzo 2019

Interventi terapeutici sul meccanismo autoimmune nel diabete tipo 1

È possibile predire e prevenire il diabete tipo 1 (DMT1)? Alla luce delle conoscenze attuali, più che degli interrogativi, potrebbero apparire delle prospettive auspicabili per il futuro ma purtroppo ancora irrealistiche, per quanto da oltre un trentennio s’intraprendano tentativi di prevenzione. Gli autori di questa rassegna partono proprio da questi spunti e in particolare da una selezione degli studi di prevenzione primaria, ossia in fase pre-autoimmune, secondaria (quando compaiono gli autoanticorpi ma la glicemia è ancora normale) e terziaria (mirata a preservare la funzione beta-cellulare dopo l’esordio clinico del diabete tipo 1).

Purtroppo, nonostante l’enorme sforzo scientifico degli ultimi anni, i risultati complessivi sono modesti in termini di efficacia. Le prospettive future prevedono l’utilizzo di terapie combinate e l’anticipazione degli interventi terapeutici nelle fasi più precoci del DMT1. È auspicabile inoltre che il progresso delle conoscenze fisiopatologiche e l’ampliamento dell’armamentario terapeutico possano offrire in futuro nuove strategie di prevenzione, a cui comunque la ricerca continua a dedicare vivo interesse.


VEDI TUTTO, DOWNLOAD

Scopri la sezione per i pazienti.

Stile di vita, salute, prevenzione e medicina. Per persone con diabete e non solo.