facebook


 	    

 	 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

L’attività fisica è una terapia, se ben programmata

L’American Diabetes Association ha redatto le nuove linee guida che riguardano il rapporto tra diabete e attività fisica. Segnaliamo le principali raccomandazioni, messe a punto per prevenire e curare il diabete, pubblicate su “Diabetes Care”.

L’attività fisica è una terapia, se ben programmata

L’American Diabetes Association ha redatto nuove linee guida sul rapporto tra diabete e attività fisica. Dal momento che l’esercizio fisico è utile anche per prevenire il diabete, sono linee guida valide per tutti. Per attività fisica s’intende un’attività programmata specificamente, che va aggiunta alle altre raccomandazioni, come quella di camminare per raggiungere il posto di lavoro, di preferire la bici all’auto o di fare le scale.
In generale, per regolare la risposta glicemica durante l’esercizio fisico, è utile seguire alcune indicazioni: sottoporsi a un buon controllo metabolico prima di iniziare un regime di attività fisica; monitorare i livelli di glucosio ematico prima e dopo l’attività fisica; assumere alimenti (carboidrati) durante attività fisica prolungata.
Ogni 30 minuti seduti, bisogna fare 3 minuti di ginnastica, è questa la principale novità delle nuove linee guida rispetto al precedente documento dell’Ada, che suggeriva un esercizio leggero ogni 90 minuti di sedentarietà. Quindi, se si sta seduti in ufficio, dopo mezz’ora è bene alzarsi, farsi un giro, oppure stirarsi e sollevare le gambe per 3 minuti, precisa Sheri Colberg, del Dipartimento di Scienze del Movimento alla Old Dominion University di Norfolk in Virginia e prima firmataria delle linee guida pubblicate su Diabetes Care.
Altra prescrizione: 150 minuti di attività leggera a settimana. Studi internazionali hanno dimostrato che la regola di camminare a buon passo per 150 minuti, cioè 30 minuti 5 volte a settimana, insieme ad una riduzione del peso, è in grado di impedire lo sviluppo del diabete nel 60% dei pazienti.
E ancora, vanno introdotti 75 minuti a settimana di attività intensa. Per attività intensa s’intende la corsa, lo spinning, lo sci, in altri termini tutti quegli esercizi fisici aerobici che sono basati sulla resistenza. In questo caso il limite minimo per prevenire il diabete scende a 75 minuti a settimana.
Inoltre, un insieme di esercizi con i pesi e di esercizi aerobici potrebbe essere la migliore combinazione per le persone sovrappeso a rischio di diabete e di cardiopatie.
Infine un’ultima indicazione: una passeggiata di almeno dieci minuti dopo colazione, pranzo e cena fa scendere i livelli di zucchero nel sangue del 12%.
Fonte: SR Colberg et al. Diabetes Care. November 2016; 39(11):2065-2079.

Dizionario del diabete. Per saperne di più.

Esercizio fisico     Glucosio    


Hai trovato quello che cercavi?

Se No, vuoi lasciarci un tuo commento?

Argomenti correlati