facebook


 	    

 	 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

La Festa delle Donne e Diabete

Quando arriva il momento delle feste dedicate all’ammmmore. Parte solitamente il merchandising del cibo goloso/dolce/coccoloso e iperglicemico. San Valentino cioccolatini, festa del papà zeppole, festa della mamma torta mimosa. E per la festa della donna? Mimose!

La Festa delle Donne e Diabete

Certo, si deve andare a cena fuori, si deve fare qualcosa tra donne, si deve bere, mangiare e prendere il dolcino a fine serata. Difficile che un gruppo di donne non prenda "il dolcino". 
Anche dopo la pizza, che per me è il top della bomba glicemica, qualche donna ha desiderio ancora di mangiare. Il dolcino!

Ma per la festa della donna, di per sé, non ci viene chiesto di mangiare nulla. A meno che non vogliamo mangiarci le mimose. Non so nemmeno se hanno carboidrati. Bisognerebbe cercare su un dietometro.
Qualcuno ti porta i fiori, ti dice, sei la mia donna! Sei l'unica per me! 
Si dice grazie, si dà un bacino e via, senza neanche un dolcino o un carboidrato, verso le faccende della vita quotidiana.
Ti rimane il profumo odoroso e soffice del fiore che dà inizio alla primavera. 

Un po’ di sudicio per terra, quando dimentichi di mettere l’acqua nel vaso e comincia a spelare.
Ma la festa procede bene, senza intoppi, senza zuccheri, senza calcoli glicemici aggiuntivi.
Solo fiori.
Che meraviglia.
Che gran bella festa la festa delle donne.
Auguri!

Scrivetemi e raccontatemi la vostra storia se vi va.
Ogni venerdì vi racconterò la mia!

Aiutaci a divulgare queste testimonianze, affinchè possano lasciare un'impronta, una traccia anche un solo piccolo segno a qualcuno là fuori che con voce silenziosa chiede sostegno e non deve sentirsi solo.

RACCONTACI LA TUA STORIA


Hai trovato quello che cercavi?

Se No, vuoi lasciarci un tuo commento?

Scrivici