facebook


 	    

 	 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

Meglio accompagnati che soli

Che la vita di coppia fosse “salutare” era già stato dimostrato da numerosi studi ma ora una ricerca, condotta dagli esperti dell’University College di Londra, precisa che sono soprattutto gli uomini a stare meglio se accoppiati.

Meglio accompagnati che soli

Secondo uno studio inglese, condotto dagli esperti dell’University College di Londra, gli uomini stanno molto meglio se accoppiati piuttosto che soli, smentendo così lo stereotipo che vorrebbe soprattutto le donne ansiose di accasarsi.

La ricerca, pubblicata su The American Journal of Public Health, ha coinvolto oltre 18.558 persone, cioè i nati in Inghilterra, Galles e Scozia nella prima settimana del marzo del 1958, che sono state sottoposte ad alcuni controlli e invitate a rispondere ad una serie di domande sulla propria vita di coppia e personale e sul proprio stato di salute. L’obiettivo era quello di capire se fra la vita sentimentale e il benessere ci fosse una qualche relazione.

I dati di questo studio prospettico sono stati raccolti in 4 diverse fasi della vita dei partecipanti: nel 1981, nel 1991, nel 2000 e nel biennio 2002-2004. L’analisi dei dati ha mostrato che la vita in due è meglio di quella da single soprattutto per gli uomini che, se in coppia, beneficiavano di una diminuzione del rischio di malattie cardiovascolari e metaboliche, dall’infarto all’ipertensione fino al diabete.
«Non sposarsi, o non convivere, è meno dannoso per la salute femminile che per quella maschile. Essere sposati, invece, sembra molto più vantaggioso per gli uomini», hanno concluso gli esperti.

Fonte: GB Ploubidis et al. Am J Public Health. 2015; 105(8): 1596-603.

Dizionario del diabete. Per saperne di più.


Hai trovato quello che cercavi?

Se No, vuoi lasciarci un tuo commento?

Argomenti correlati