Pan nociato di Todi


Una porzione media contiene

Kilocalorie 325

Fibra gr 5

CHO gr 33

Proteine gr 8

Lipidi gr 19

 

Note: Legato alla tradizione della festività autunnale di Ognissanti e di quelle natalizie, il pan nociato di Todi si può considerare un fuoripasto piuttosto nutriente ed energetico, tipico della stagione fredda. Caratteristico è il contrasto salato del formaggio con quello dolce dell’uvetta sultanina. La farina integrale, le noci e l’uva secca forniscono un discreto quantitativo di fibra, ma è importante anche l’apporto dei lipidi che, per la maggior parte, sono di origine vegetale.

Dolci e diabete


Ingredienti

  • Impasto per pane integrale 270 gr
  • 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
  • noci sgusciate 35 gr
  • uvetta sultanina 35 gr
  • pecorino grattugiato 35 gr
  • qualche chiodo di garofano
  • vino rosso 35 ml
  • sale
  • pepe

Preparazione

  • Scottate i gherigli in acqua bollente, pelateli e tritateli con i chiodi di garofano.
  • Metteteli in una ciotola con gli altri ingredienti (escluso l’impasto per il pane) e amalgamateli con l’olio e il vino rosso, formando un impasto che lascerete riposare per 10-12 ore in luogo fresco.
  • Trascorso questo tempo, impastate il composto con la pasta per il pane integrale, lavorando energicamente per ottenere un composto omogeneo.
  • Dategli la forma di una pagnotta e fatele un’incisione a croce.
  • Lasciate lievitare per altre 10 ore, quindi cuocete nel forno a 250 °C per 30 minuti circa.
  • In origine, in Umbria, si utilizzava lo strutto al posto dell’olio e al posto dell’uva sultanina, uva passa cotta in forno, avvolta in foglie di vite

Scrivici / Richiedi informazioni