Perché si deve misurare la glicemia?


L’autocontrollo glicemico è uno dei cardini su cui si fonda la terapia del diabete. Questo strumento ci aiuta nel definire la scelta della terapia.

L’uso dell’autocontrollo per raggiungere un obiettivo glicemico il più possibile vicino alla normalità, consente di ridurre il rischio di complicanze microangiopatiche nel diabete di tipo 1 e verosimilmente anche nel DM2 insulino trattato. Inoltre SMBG a digiuno si è dimostrato essenziale anche per il raggiungimento di un buon controllo glicemico nel diabetico di tipo 2 in trattamento con antidiabetici orali associati a una insulina a lunga durata d’azione. L’autocontrollo glicemico domiciliare, con diversa frequenza di misurazione, in genere da fare a scacchiera (giornaliera, settimanale o mensile), e estremamente utile anche nei pazienti con diabete tipo 2 in terapia non insulinica, ma solo in presenza di una azione educativa strutturata e di una attenta condivisione del diario glicemico da parte del team diabetologico.



Infermiere e diabete


17 dicembre 2018

dottore

Laura Giarratana, infermiere

Ultime risposte Infermiere

DOMANDE FREQUENTI

Chi ha il Diabete Mellito può fare attività fisica

L’attività fisica insieme ad una alimentazione sana ed equilibrata, deve essere il primo approccio terapeutico per la cura del DM. L’attività fisica, non solo deve essere raccomandata a tutte le persone con diabete, ma anche a tutta la...

Laura Giarratana, infermiere

Scopri la sezione per i pazienti.

Stile di vita, salute, prevenzione e medicina. Per persone con diabete e non solo.