facebook


 	    

 	 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		
				

				
				

Alimentazione

Possibile remissione del diabete Tipo 2 con una dieta a base vegetale

Soggetti con diabete Tipo 2 possono ottenere la remissione grazie a un intervento primario consistente in una dieta che privilegi gli alimenti a base vegetale, secondo il consenso degli esperti pubblicato sull’American Journal of Lifestyle Medicine.

Possibile remissione del diabete Tipo 2 con una dieta a base vegetale
  1. Il documento dell’American College of Lifestyle Medicine (ACLM) è stato sviluppato per assistere i medici che curano gli adulti con diabete Tipo 2, con l'obiettivo di raggiungere la remissione utilizzando la dieta come intervento primario. Un gruppo di 15 esperti provenienti da sette società ha lavorato per raggiungere un consenso sulla base di due principali necessità:
  2. Una dieta sana è una componente fondamentale delle attuali linee guida sullo stile di vita per il trattamento del diabete Tipo 2, ma è spesso trascurata a causa della mancanza di formazione del medico e di consapevolezza del paziente.
    Molti pazienti sarebbero più motivati nel modifiche lo stile di vita, se questo significasse la remissione del diabete Tipo 2 evitando di assumere farmaci o ricorrere alla chirurgia.

Il panel ha utilizzato un processo Delphi modificato per sviluppare la dichiarazione di consenso. Hanno identificato 49 lavori dalla letteratura riguardanti gli interventi dietetici negli adulti con diabete Tipo 2, raggiungendo il consenso su diversi argomenti: definizioni e concetti di base, dieta e remissione del diabete Tipo 2, specifiche dietetiche e tipi di diete, interventi adiuvanti e alternativi, supporto, monitoraggio e aderenza alla terapia, perdita di peso e pagamento e politica. In particolare sono state identificate sei aree di attenzione:

- Definizione della remissione: la remissione del diabete Tipo 2 è definita come livelli di emoglobina glicata (HbA1c) < 6,5% per almeno 3 mesi senza interventi chirurgici, uso di dispositivi o terapia farmacologica attiva per abbassare la glicemia, coerentemente con la cronologia della remissione del diabete pubblicata nel 2021 dall'American Diabetes Association.

- Dieta intensiva, breve durata del diabete: è più probabile che i soggetti raggiungano la remissione con una dieta ad alta intensità (come un alto livello di restrizioni, contatti con il paziente o consulenza più frequenti) accompagnata da attività fisica, e se l’individuo ha il diabete da meno di 4 anni. Una dieta ricca di fibre è essenziale.

- Meno calorie, focus sugli alimenti a base vegetale: la riduzione delle calorie potrebbe essere ottenuta riducendo la quantità di cibo assunto, le dimensioni delle porzioni o la densità energetica, oppure utilizzando sostituti del pasto liquido o una combinazione di questi approcci. Dovrebbe includere principalmente alimenti integrali a base vegetale e ridurre al minimo la carne e altri prodotti animali, cibi raffinati, cibi ultra-lavorati e cibi con grassi aggiunti.

- Una dieta a bassissimo contenuto energetico come intervento iniziale è facoltativa: il panel ha convenuto che questo approccio possa portare alla remissione, ma non c'era accordo sul fatto che un basso contenuto calorico fosse essenziale per raggiungere l’obiettivo.

- Oltre la remissione di tipo 2: la dieta come intervento primario può anche ridurre il rischio di malattie cardiovascolari e migliorare il profilo lipoproteico.

- Autogestione, supporto e monitoraggio: il gruppo ha riconosciuto l'importanza dell'educazione e del supporto del paziente, che può svolgere un ruolo vitale e dovrebbe far parte di qualsiasi trattamento basato sullo stile di vita.

L’approccio basato su dieta e stile di vita dovrebbe essere accettabile per la maggior parte dei pazienti, facile da rispettare, soddisfare le preferenze e i valori dei pazienti e rispettarne la cultura.

Come riportano gli autori del documento, la remissione, che in termini generali implica la scomparsa dei segni e dei sintomi della malattia, dovrebbe essere una priorità per chi soffre di diabete Tipo 2. La chirurgia bariatrica, anche se può indurre la remissione nel 25-80% dei pazienti,può comportare dei rischi e la sua efficacia diminuisce man mano che viene riacquistato peso. Al contrario un cambiamento dello stile di vita più intenso può produrre tassi di remissione equivalenti all’intervento chirurgico.


FONTE: Rosenfeld, R. M., Kelly, J. H., Agarwal, M., Aspry, K., Barnett, T., Davis, B. C., ... & Karlsen, M. C. (2022). Dietary Interventions to Treat Type 2 Diabetes in Adults with a Goal of Remission: An Expert Consensus Statement from the American College of Lifestyle Medicine. American Journal of Lifestyle Medicine, 15598276221087624.


ABSTRACT:

Objective:

The objective of this Expert Consensus Statement is to assist clinicians in achieving remission of type 2 diabetes (T2D) in adults using diet as a primary intervention. Evidence-informed statements agreed upon by a multi-disciplinary panel of expert healthcare professionals were used.

Methods:

Panel members with expertise in diabetes treatment, research, and remission followed an established methodology for developing consensus statements using a modified Delphi process. A search strategist systematically reviewed the literature, and the best available evidence was used to compose statements regarding dietary interventions in adults 18 years and older diagnosed with T2D. Topics with significant practice variation and those that would result in remission of T2D were prioritized. Using an iterative, online process, panel members expressed levels of agreement with the statements, resulting in classification as consensus, near-consensus, or non-consensus based on mean responses and the number of outliers.

Results:

The expert panel identified 131 candidate consensus statements that focused on addressing the following high-yield topics: (1) definitions and basic concepts; (2) diet and remission of T2D; (3) dietary specifics and types of diets; (4) adjuvant and alternative interventions; (5) support, monitoring, and adherence to therapy; (6) weight loss; and (7) payment and policy. After 4 iterations of the Delphi survey and removal of duplicative statements, 69 statements met the criteria for consensus, 5 were designated as near consensus, and 60 were designated as no consensus. In addition, the consensus was reached on the following key issues: (a) Remission of T2D should be defined as HbA1c <6.5% for at least 3 months with no surgery, devices, or active pharmacologic therapy for the specific purpose of lowering blood glucose; (b) diet as a primary intervention for T2D can achieve remission in many adults with T2D and is related to the intensity of the intervention; and (c) diet as a primary intervention for T2D is most effective in achieving remission when emphasizing whole, plant-based foods with minimal consumption of meat and other animal products. Many additional statements that achieved consensus are highlighted in a tabular presentation in the manuscript and elaborated upon in the discussion section.

Conclusion:

Expert consensus was achieved for 69 statements pertaining to diet and remission of T2D, dietary specifics and types of diets, adjuvant and alternative interventions, support, monitoring, adherence to therapy, weight loss, and payment and policy. Clinicians can use these statements to improve quality of care, inform policy and protocols, and identify areas of uncertainty.


sugar