facebook


 	    
 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

Quali sono gli obiettivi educazionali del SMBG?


Non è sufficiente istruire la persone con diabete su come utilizzare l’automonitoraggio glicemico, ma è indispensabile un percorso educazionale che renda il diabetico in grado di:

  • interpretare i risultati e intraprendere una decisione,
  • percepire i collegamenti tra specifici comportamenti (dieta, esercizio fisico) e i risultati della misurazione glicemica,

–    mettere in atto autonomamente comportamenti correttivi, farmacologici e non, in risposta ai risultati delle misurazioni glicemiche[Livello I, Claret al (2010)],

–     identificare piccoli obiettivi raggiungibili,

–     imparare a gestire gli errori,

–     capire perché sta male,

–     rendersi conto di come procede il controllo,

–     patteggiare con il medico tra i suoi bisogni e quelli della cura, sperimentare soluzioni alternative,

–     potenziare l’empowerment del paziente come un processo di crescita individuale, che lo faccia sentire libero di agire.

–     acquisire la consapevolezza di essere in grado di governare, seppur guidato, il suo controllo glicemico



Infermiere e diabete


17 dicembre 2018

dottore

Laura Giarratana, infermiere

Ultime risposte Infermiere

DOMANDE FREQUENTI

Come si tratta l’ipoglicemia?

L’ipoglicemia si tratta applicando la “regola del 15”: assumere 15gr di zucchero semplice e rivalutare la glicemia dopo 15 minuti. Ripetere il trattamento ogni 15 minuti fino a quando il valore della glicemia avrà raggiunto 100mg/dl. La...

foto

Laura Giarratana, infermiere

Scopri la sezione per i pazienti.

Stile di vita, salute, prevenzione e medicina. Per persone con diabete e non solo.