facebook


 	    
 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

Quando l’ipercheratosi può riservare brutte sorprese: caso clinico

M. Gicchino Università degli studi della Campania “L. Vanvitelli”, Napoli

GIDM e diabete


22 ottobre 2019

Quando l’ipercheratosi può riservare brutte sorprese: caso clinico

Le ipercheratosi consistono in callosità che si possono sviluppare a carico dei piedi di qualsiasi individuo con l’utilizzo di calzature non adeguate. Tale condizione può risultare molto fastidiosa per i soggetti non diabetici, ma può rappresentare un vero e proprio pericolo per i pazienti diabetici, in quanto spesso viene sottovalutata con possibili conseguenze anche serie. Tale condizione, in realtà è un tentativo di difesa da parte della cute al fine di creare una protezione su quelle zone sottoposte a elevati carichi pressori, al fine di evitare che il tessuto cutaneo vada incontro a lesioni.


Tale meccanismo tuttavia non è risolutivo, e se non si va a rimuovere la causa che ha determinato l’insorgenza dell’ipercheratosi, in soggetti diabetici e in determinate condizioni, si può arrivare alla vera e propria formazione di un’ulcerazione.


Infatti l’ipercheratosi a livello dei piedi determina un intenso dolore, particolarmente durante la deambulazione, proprio per il continuo sfregamento della zona del piede interessata con la scarpa, oppure a causa di un errato appoggio della pianta del piede. In soggetti con diabete, e in particolare con neuropatia diabetica periferica, complicanza cronica caratterizzata da una progressiva riduzione della sensibilità a livello di piedi e gambe, l’ipercheratosi può risultare molto pericolosa, infatti se trascurata può degenerare in una vera ulcerazione.


VEDI TUTTO, DOWNLOAD

Hai trovato quello che cercavi?

Se No, vuoi lasciarci un tuo commento?

Scopri la sezione per i pazienti.

Stile di vita, salute, prevenzione e medicina. Per persone con diabete e non solo.