Referenziato al plasma

Il paziente segue l’andamento del suo diabete sulla base delle glicemie rilevate dal sistema di autocontrollo domiciliare sul sangue intero prelevato dai capillari. I Diabetologi, e spesso anche il resto del Team, tengono in considerazione anche i dati che provengono dal laboratorio di analisi i quali sono calcolati solo sulla parte liquida del sangue: il plasma. E qualche differenza c’è. La stessa quantità di zucchero se determinata sul sangue intero dà un valore inferiore del 11% circa rispetto alla rilevazione sul plasma (ad es. 100 mg/dl da sangue sono 111 mg/dl da plasma. Per la precisione, ogni ‘punto’ di glicemia calcolato sul sangue capillare dai lettori corrisponde a 1,11 mg/dl di glicemia ‘al plasma’. Le strisce referenziate al plasma effettuano automaticamente questa correzione.

Termini correlati

Glicemia

Concentrazione di glucosio nel sangue. Il valore normale della glicemia a digiuno è compreso tra i 70 e i 99 mg/dl; tra 100 e 125 mg/dl si parla di 'alterata glicemia a digiuno'; una glicemia al di sopra dei 126 mg/dl, sempre a digiuno, può definire una condizione di diabete. Viene dosata nel sangue attraverso un prelievo ma può essere rilevata anche su sangue capillare attraverso una striscia reattiva e un glucometro.Per la diagnosi di diabete sono necessari ulteriori approfondimenti diagnostici.

condividi termine

Autocontrollo

Il diabete non si può ancora guarire, ma si può tenere sotto controllo. Alla persona con diabete si consiglia di effettuare le proprie scelte tenendo presenti le conseguenze sulla glicemia, favorendo certe attività rispetto ad altre (meglio passeggiare che prendere l’auto) e certi alimenti rispetto ad altri (più spesso frutta e verdura, meno spesso carni rosse e zuccheri). Dell’autocontrollo possono far parte delle terapie farmacologiche. L’autocontrollo è favorito dalla possibilità di misurare in qualsiasi luogo e momento la propria glicemia (automonitoraggio glicemico).

condividi termine

Vedi anche

Misurazione