facebook


 	    
 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

Riduzione prolungata dell'ipoglicemia severa negli adulti con diabete di tipo 1 complicato da ipoglicemia inavvertita: follow-up di 2 anni in HypoCOMPaSS randomizzato

Sustained Reduction in Severe Hypoglycemia in Adults With Type 1 Diabetes Complicated by Impaired Awareness of Hypoglycemia: 2-Year Follow-up in the HypoCOMPaSS Randomized

Stuart A. Little, Jane Speight, Lalantha Leelarathna, Emma Walkinshaw, Horng Kai Tan, Anita Bowes, Alexandra Lubina-Solomon, Thomas J. Chadwick, Deborah D. Stocken, Catherine Brennand, Sally M. Marshall, Ruth Wood, David Kerr, Daniel Flanagan, Simon R. Heller, Mark L. Evans and James A.M. Shaw Clinical Trial

Diabetes Care 2018 Apr; dc172682. https://doi.org/10.2337/dc17-2682

Prevenzione e diabete


17 dicembre 2018

RICHIEDI ARTICOLO COMPLETO
Per inviare la richiesta devi effettuare il login con il tuo account.
Riduzione prolungata dell'ipoglicemia severa negli adulti con diabete di tipo 1 complicato da ipogli

Obiettivi: L'ipoglicemia grave è una complicanza temuta del diabete di Tipo 1; tuttavia, pochi studi hanno puntato alla prevenzione usando l’autocontrollo ottimizzato (supporto educativo, terapeutico e tecnologico). L’obiettivo di questo studio è stato di valutare se una maggiore consapevolezza e una riduzione dell'ipoglicemia severa, ottenuti durante uno studio clinico randomizzato (RCT), sono stati mantenuti dopo il ritorno alle cure di routine.

Metodi: lo studio aveva originariamente randomizzato 97 soggetti con DMT1 e hypoglycemia unawareness (Gold score ≥4) a 4 bracci: Microinfusore per insulina [CSII] o schema insulinico multi-ineittivo  (MDI) e monitoraggio continuo della glicemia in tempo reale (RT-CGM) o auto-monitoraggio della glicemia (SMBG), con pari educazione/attenzione a tutti i gruppi. A 24 settimane, i partecipanti sono tornati alle cure di routine con follow-up fino a 24 mesi, inclusa la libera scelta tra MDI/CSII; Il confronto tra RT-CGM e SMBG è continuato a 24 mesi. L'outcome primario era la differenza media (basale a 24 mesi [tra i gruppi]) nella hypoglycemia unawareness.

Risultati: Il miglioramento dell’hypo unawarness è stato sostenuto (punteggio al basale 5,1 ± 1,1 vs 24 mesi 3,7 ± 1,9; P <0,0001). Gli episodi di ipoglicemia severa si sono ridotti da 8,9 ± 12,8 episodi /anno-persona nei 12 mesi prima dello studio a 0,4 ± 0,8 su 24 mesi (P <0,0001). l’ HbA1c è migliorata (basale 8,2 ± 3,2% [66 ± 12 mmol /mol] rispetto a 24 mesi 7,7 ± 3,1% [61 ± 10 mmol / mol]; P = 0,003). Sono stati altresì conseguiti un ​​miglioramento della soddisfazione del trattamento e la riduzione della paura dell'ipoglicemia. Non ci sono state differenze significative tra gli interventi a 24 mesi.

Conclusioni: L’ottimizzazione della terapia insulinica dell'insulina e il monitoraggio glicemico strutturato uniti a un'istruzione strutturata focalizzata sulla prevenzione e sul trattamento dell’ipoglicemia dovrebbero essere forniti a tutte le persone  con diabete di tipo 1 con hypo unawarness.


RICHIEDI ARTICOLO COMPLETO
Per inviare la richiesta devi effettuare il login con il tuo account.

Scopri la sezione per i pazienti.

Stile di vita, salute, prevenzione e medicina. Per persone con diabete e non solo.