Rischio diabete Tipo 1: evitare troppo glutine in gravidanza

Secondo uno studio osservazionale danese, un consumo elevato di glutine durante la gravidanza potrebbe raddoppiare il rischio di diabete di Tipo 1 nei figli. Sarà però necessario vagliare l’ipotesi di questa associazione attraverso nuovi studi, prima di poter trarre conclusioni definitive.

Gravidanza e diabete


29 gennaio 2019

Rischio diabete Tipo 1: evitare troppo glutine in gravidanza

Eccesso di glutine e rischio di diabete Tipo 1

Secondo uno studio osservazionale danese, il rischio di diabete di Tipo 1 tra i figli delle donne che in gravidanza consumavano oltre 20 grammi di glutine al giorno è risultato raddoppiato rispetto ai figli di donne che riferivano un basso consumo di glutine (< 7 grammi al giorno) in gravidanza
Lo studio di coorte prospettico, pubblicato sul British Medical Journal, è stato condotto in
Danimarca e ha coinvolto 63.529 donne danesi, arruolate nella Danish National Birth Cohort tra il
1996 e il 2002, e analizzato gli esiti di 67.565 gravidanze.
Alle partecipanti, alla venticinquesima settimana di gravidanza, è stato fatto compilare un
questionario alimentare. Le informazioni sull’eventuale comparsa di diabete di Tipo 1 nei figli di
queste donne sono state ottenute consultando il Danish Registry of Childhood and Adolescent
Diabetes dal 1 gennaio 1996 al 31 maggio 2016. Il rischio di comparsa di diabete di Tipo 1 è
risultato aumentare proporzionalmente all’aumento del consumo materno di glutine durante la
gravidanza: nelle donne che avevano riferito un consumo di 10 grammi al giorno di glutine, il
rischio di diabete nei figli aumentava del 31%, ma l’incidenza di diabete di Tipo 1 risultava
raddoppiata tra i figli delle donne che avevano riferito un consumo di glutine in gravidanza
maggiore o uguale a 20 grammi al giorno, rispetto ai figli di quelle che ne consumavano meno (7
grammi/die).

Correlazione tra il consumo di glutine in gravidanza e diabete Tipo 1

Questo studio ha ricercato una correlazione tra la quantità di glutine consumato in gravidanza e
l’incidenza di diabete di Tipo 1 tra i figli, ipotizzando che l’esposizione prenatale al glutine possa essere rilevante per lo sviluppo del diabete, dal momento che i processi alla base della distruzione autoimmune delle isole pancreatiche potrebbero iniziare molto precocemente, addirittura durante la vita fetale.
Questo studio, al contrario di studi precedenti, suggerisce che un elevato consumo di glutine in
gravidanza potrebbe rappresentare un fattore di rischio per diabete di Tipo 1 nei figli.
Gli Autori però ammettono che questi risultati non bastano a dettare nuove regole di alimentazione in gravidanza e che sarà necessario vagliare l’ipotesi di questa associazione attraverso nuovi studi, prima di poter trarre conclusioni definitive. Nel frattempo le donne non dovrebbero apportare modifiche radicali alla loro dieta ma seguire un’alimentazione equilibrata.

Fonte: JC Antvorskov et al. BMJ 2018;362:k3547.

Dizionario del diabete. Per saperne di più.


Argomenti correlati