facebook


 	    

 	 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

Scoperto un legame tra il mal di testa e la glicemia alta, almeno nelle donne

Secondo uno studio che ha preso in esame quasi 100mila donne nate fra il 1925 e il 1950, chi soffre di mal di testa corre meno rischi di diabete di Tipo 2. L’analisi dei dati ha indicato una riduzione lineare della prevalenza di emicrania nelle donne prima dell’esordio di diabete.

Ogni Giorno e diabete


10 giugno 2019

Scoperto un legame tra il mal di testa e la glicemia alta, almeno nelle donne

Mal di testa e diabete Tipo 2
Scoperto un legame tra il mal di testa e la glicemia alta, nelle donne: il mal di testa potrebbe ridurre il rischio di diabete di Tipo 2 secondo un nuovo studio condotto dai ricercatori delle università di Parigi e Berlino e pubblicato su Jama Neurology.

Gli Autori hanno preso in esame quasi 100mila donne nate fra il 1925 e il 1950, ricavandone i dati dallo studio epidemiologico E3N (Etude Epidémiologique Auprés des Femmes de la Mutuelle Générale de l’Education Nationale) in corso in Francia dal 1990 per la valutazione del diabete.

Un fattore preventivo 
Secondo questo studio, l’emicrania è un fattore positivo rispetto al diabete: chi ne soffre rischia di meno.
Le donne sono state sottoposte ad approfonditi questionari per un periodo che va dal 1992 al 2011: le domande sono state effettuate a cadenza annuale o biennale. 74.247 donne hanno completato i questionari.
Dalle risposte sono emerse tre categorie: nessuna storia di emicrania, emicrania in corso ed emicrania nell’anno precedente. Le risposte sono poi state confrontate con i dati del Servizio Sanitario Francese, al fine di valutare se queste persone avessero o meno acquistato farmaci contro il mal di testa.

Risultati dello studio
L’analisi dei dati ha indicato una riduzione lineare della prevalenza di emicrania dal 22% all’11% nei 24 anni precedenti all’ esordio del diabete, anche dopo avere aggiustato il dato per i potenziali fattori di rischio per il diabete. Inoltre un plateau nella prevalenza di emicrania si è osservato nell’11% dei casi dopo 22 anni dalla diagnosi.

Gli Autori dello studio concludono sottolineando la riduzione del rischio di sviluppare diabete di Tipo 2 nelle donne con emicrania attiva e la riduzione della prevalenza di emicrania prima della diagnosi di diabete.

Ciò nonostante sono necessari ulteriori studi per meglio comprendere i meccanismi coinvolti in questo processo.


Fonte: G Fagherazzi et al. Associations Between Migraine and Type 2 Diabetes in Women. JAMA Neurol. Published online December 17, 2018.

Dizionario del diabete. Per saperne di più.

Diabete di tipo 2     Glicemia    


Argomenti correlati