Supporto e prevenzione

IL SUPPORTO DELLA FAMIGLIA NELLA CURA DEL DIABETE SI È DIMOSTRATO AVERE UN EFFETTO SOSTANZIALE NEL MIGLIORARE LA CONDIZIONE DI SALUTE DEI PAZIENTI

Gestione e terapia e diabete



Scarica magazine n° 50

Supporto e prevenzione

Uno degli obiettivi della Giornata Mondiale del Diabete di quest’anno è promuovere il ruolo delle famiglie nella prevenzione, nell’educazione, nella gestione e nella cura del diabete. Infatti, soprattutto per il bambino o l’adolescente, è fondamentale l’atteggiamento genitoriale per instaurare un corretto rapporto con il personale sanitario e con la malattia stessa.


La conoscenza dei sintomi e dei fattori di rischio, indipendentemente dal tipo di diabete, è indispensabile per favorire l’individuazione precoce della patologia e predisporre il prima possibile gli interventi di cura necessari. Ecco perché è importante che tutte le famiglie siano bene informate sul diabete.


L’obiettivo di fondo di chi si occupa di dare supporto alle famiglie deve essere quello di favorire il miglioramento della qualità della vita delle persone coinvolte nella gestione della malattia, favorendo il processo di socializzazione, confronto e sostegno non solo tra i bambini e i giovani, ma anche tra gli adulti.
Un primo passo fondamentale è quello dell’educazione terapeutica, che si pone l’obiettivo di aiutare la persona affetta da una patologia cronica – con la sua famiglia e nell’ambiente che la circonda – ad acquisire e a mantenere, specialmente nel diabete, la capacità di gestire in modo ottimale la propria vita. Tale processo, basato sul vissuto della persona, deve prevedere una serie di attività di sensibilizzazione, informazione, apprendimento, aiuto psicologico e sociale in relazione alla patologia e al trattamento, sia per la prevenzione delle complicanze, sia per la gestione delle emozioni che la malattia stessa può evocare, in special modo se il paziente è un bambino o un adolescente.



Fondamentale è il ruolo del caregiver, cioè di quella persona, di solito un famigliare, che aiuta il diabetico, sia di tipo 1 sia di tipo 2, a curarsi e a controllarsi bene, a seguire puntualmente la terapia e anche a mantenere un buon equilibrio psicologico. L’aiuto del caregiver è particolarmente importante per i bambini e per le persone anziane, che non sempre sono in grado di autogestirsi nel modo migliore, per età o per inesperienza, e hanno quindi bisogno di un supporto. Questo ruolo così prezioso è più spesso interpretato da una donna, che si occupa di sostenere il figlio, i genitori, o il marito, aiutandoli a mantenere una buona salute fisica e psicologica.


Nel caso del diabete di tipo 2, il caregiver avrà il compito non solo di aiutare la persona assistita con la terapia e le visite, ma anche, e soprattutto, nella gestione di altri aspetti fondamentali quali seguire una dieta equilibrata e fare attività fisica.


È molto importante che, quando a un famigliare viene diagnosticato il diabete, esso abbia il sostegno di tutti. Al giorno d’oggi, la cura del diabete non è più basata sulla rinuncia e su un controllo esasperato dell’alimentazione, basteranno perciò alcuni piccoli accorgimenti per modificare le proprie abitudini, senza stravolgerle.


È molto importante avere il sostegno di chi ti sta vicino


PREVENZIONE DEL DIABETE DI TIPO 2

La prevenzione nel diabete di tipo 2 è da considerarsi il metodo più utile per ritardare o ridurre il rischio di insorgenza di questa forma di diabete. Vari studi hanno dimostrato che un’alimentazione sana e l’esercizio fisico permettono di ridurre di circa il 60% il rischio di diabete per le persone considerate predisposte allo sviluppo della malattia. I fattori di rischio del diabete di tipo 2 che individuano una persona come ad alto rischio sono molteplici: dall’età superiore ai 45 anni, al sovrappeso; dalla vita sedentaria fino a fattori ereditari. Al fine di diminuire notevolmente le possibilità che insorga questa malattia è fondamentale avere un corretto stile di vita fin dall’infanzia seguendo poche e semplici regole come:

- una dieta bilanciata;
- il controllo del peso;
- una vita il meno possibile sedentaria;
- non fumare.


					                
				
					
				
				
					
				
				
					
					
					
					
					
					
					
					                
					                
				
				

ARCHIVIO DEI NUMERI PRECEDENTI

Vai all'archivio della rivista Modus e leggi tutti i numeri della rivista in pdf.

VEDI ARCHIVIO

Scrivici / Richiedi informazioni