Zuppa di cicerchie


Una porzione media contiene

Kilocalorie 370

Fibra gr 12

CHO gr 56

Proteine gr 20

Lipidi gr 10

 

Note: 

La cicerchia è un legume ‘povero’ che per secoli ha fatto parte della cultura alimentare marchigiana. Si presenta come un cece, ma un po’ più piccolo e con la superficie irregolare. Insieme agli altri legumi costituisce la base per la preparazione di piatti unici e zuppe, da gustare soprattutto nel periodo invernale. Il piatto è ricco di proteine di origine vegetale, di amidi e povero di grassi. Ottimo l’apporto di fibra.

Primi e diabete


04 giugno 2018

Ingredienti

  • Cicerchie 200 gr
  • fagioli borlotti secchi 50 gr
  • ceci 50 gr
  • brodo vegetale 1⁄2 lt
  • sedano 50 gr
  • carota 50 gr
  • cipolla 50 gr
  • erba cipollina 10 gr
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • dadini di pane tostato 100 gr
  • sale
  • pepe

Preparazione

  • Mettete a bagno le cicerchie per 12 ore, cambiando l’acqua 2-3 volte e, prima della cottura, togliete le pellicine coriacee che le ricoprono.
  • Versatele poi nella pentola con acqua fredda (1 litro d’acqua ogni 100 gr di legumi).
  • Portatele a ebollizione e fate cuocere a fuoco moderato per circa 40 minuti. Scolate all’ultimo momento prima della preparazione della zuppa.
  • Lasciate a bagno per una notte i fagioli e i ceci, fateli quindi bollire per 2 ore e poi passateli col passaverdure ottenendo una crema non troppo densa.
  • Versate l’olio in un pentola e aggiungete a freddo il sedano, la carota e la cipolla, facendo cuocere per pochi minuti.
  • Aggiungete poi il passato di legumi, il brodo vegetale e le cicerchie mescolando lentamente e continuate la cottura per altri 15 minuti.
  • A fine cottura spolverate con l’erba cipollina tritata e un filo di olio crudo.
  • Aggiungete i dadini di pane tostato in ogni piatto.