Oltre al diabete, alla celiachia e alle altre brutte cose che mi sono successe, una cosa che proprio non sopporto è la burocratizzazione del malato.

Col diabete hai l’esenzione per patologia. Ma devi fare le carte.

Se ti sballa la tiroide, uguale, esenzione e carte da fare per avere le analisi di routine gratuite.

Se ti viene la celiachia, idem come prima.

Mia figlia, ad esempio, ha già ben 3 esenzioni. Un piano terapeutico per la fornitura del materiale per il microinfusore, una per le striscette da prendere in farmacia e poi l’insulina che mi prescrive la sua pediatra.

Oggi sono andata alla Asl a fare le analisi e ho richiesto di farmi arrivare il referto sul fascicolo sanitario elettronico e risparmiami un altro giro alla Asl.

Gli esami dovevano essere disponibili il giorno dopo. La signorina mi ha chiesto tre volte dove volevo avere i referti e poi mi ha detto che era presto e aveva ancora sonno. Ci può stare. Io ero anche a digiuno.

Ma di queste analisi dopo 4 giorni non c’era traccia nel fascicolo elettronico. Sono dovuta andare di persona a prenderle.

Per la quinta volta o sesta in un mese sono andata alla Asl.

Pure avere delle semplici analisi può diventare complicato e per chi, come me, ne fa diverse all’anno è una bella rottura.

Ma va beh si sa, io odio la burocrazia ma penso che se ci rendessero le cose più semplici forse anche la nostra malattia potrebbe diventare quantomeno più accettabile!

Perché non fare uno sforzo?

Cosa ne pensate?

Scrivetemi la vostra storia.

Io vi racconterò la mia!

Dizionario del diabete

Lo strumento che ti guida ad individuare e conoscere i termini della patologia, per migliorare la gestione del diabete.

Associazioni italiane

Associazioni nazionali, regionali e non territoriali di persone con il diabete. Scopri le realtà più vicine a te!