Una porzione media contiene

Kilocalorie 260
Fibra gr 2
CHO gr 6,5
Proteine gr 38
Lipidi gr 9

Note:
Una ricetta per un ottimo secondo piatto ricco di proteine. Il pagello è un pesce povero di grassi, presenta una buona quantità di proteine (21 g/100 grammi) e apporta soltanto 101 calorie per 100 grammi ed è indicato per diete ipocaloriche. In compenso il pagello è ricco di sali minerali e in particolare di fosforo, calcio, magnesio, ferro e potassio. Particolare è l’associazione con zucchine, verdure di scarse proprietà caloriche e ricche di potassio, e con la cipolla, un ortaggio estremamente diffuso in Italia, le qualità più apprezzate sono la cipolla di Tropea (rossa), quella di Bassano (rossa), la cipolla dolce (bianca) e Borretana (giallo dorata). La cipolla stimola la digestione ed è particolarmente ricca di oligoelementi, antiossidanti, vitamine C e carotenoidi. A completamento del pasto è necessario aggiungere una porzione di verdure per incrementare le fibre e una porzioni di cereali per i carboidrati.

Ingredienti:

  • Un pagello, circa kg 1,400
  • Cipolle g 300
  • Zucchine g 200
  • Alloro
  • Vino bianco secco
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

  1. Squamate il pagello raschiandolo leggermente poi apritelo con un taglio dalle branchie alla cavità anale ed infine evisceratelo.
  2. Lavatelo, asciugatelo tamponandolo con un doppio foglio di carta assorbente da cucina, salatelo e pepatelo sia all’interno che all’esterno, poi mettetelo in frigorifero.
  3. Raccogliete in una teglia le cipolle a spicchi, conditele con sale, un filo d’olio, infornatele a 180° per 6’, poi appoggiatevi sopra il pagello e infornate di nuovo, alla stessa temperatura, per 15’ circa; a questo punto aggiungete le zucchine a tronchetti, alcune foglie di alloro e passate ancora nel forno per 10’ circa.
  4. Bagnate con un dito di vino, per sciogliere il fondo della teglia, e servite il pagello con il saporito contorno e il sughetto.

Dizionario del diabete

Lo strumento che ti guida ad individuare e conoscere i termini della patologia, per migliorare la gestione del diabete.

Associazioni italiane

Associazioni nazionali, regionali e non territoriali di persone con il diabete. Scopri le realtà più vicine a te!