facebook


 	    
 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

Che relazione c’è tra fibre alimentari e diabete?


Una dieta ricca in fibre soprattutto solubile aiuta a controllare meglio la glicemia postprandiale in quanto rallenta e diminuisce l’assorbimento intestinale dei carboidrati e dei grassi. I cereali integrali contengono più fibre e quindi meno carboidrati rispetto a quelli raffinati e hanno un effetto saziante maggiore. Inoltre una dieta ricca in fibre aiuta ad avere una funzionalità intestinale buona. Tutto ciò li rende particolarmente utili per chi deve controllare non solo l’andamento glicemico ma anche l’apporto calorico della dieta.



Dietista e diabete


21 gennaio 2019

dottore

Marina Armellini, dietista

Ultime risposte Dietista

DOMANDE FREQUENTI

Quale dieta dovrebbe seguire la persona con diabete?

Prima della scoperta dell’insulina alla persona con diabete veniva consigliato una dieta povera in carboidrati e ricca in proteine e in grassi.  Solo negli anni settanta le principali società scientifiche in base alle evidenze hanno iniziato a...

foto

Marina Armellini, dietista

Scopri la sezione per i pazienti.

Stile di vita, salute, prevenzione e medicina. Per persone con diabete e non solo.