facebook


 	    
 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

Esistono dei target di compenso glicometabolico (inteso come HbA1c) diversi in funzione delle comorbidità dal paziente con diabete?


Sì, nei pazienti con diabete di tipo1 SENZA COMPLICANZE l'obiettivo glicemico deve essere mantenuto al di sotto di 6.5% (48 mmol/mol) di HbA1c, per le persone con diabete di tipo 1 e storia di complicanze l'obiettivo glicemico plausibile può essere pari al 7% (53 mmol/mol) di HbA1c.
Nel caso di persone con diabete di tipo 2 è applicabile il limite di 6.5% (48 mmol/mol) di HbA1c a condizione che possa essere raggiunto con farmaci che comportano un basso rischio di ipoglicemia.
Quando si devono adoperare farmaci capaci di determinare ipoglicemia (insulina, sulfaniluree, glinidi) è necessario mantenere l'emoglobia glicata a livelli più elevati (48-58 mmol/mol cioè tra 6.5-7%) nelle persone con ridotta aspettativa di vita (età avanzata o comorbidità) si possono tollerare livelli più elevati di HbA1c.




31 luglio 2019

dottore

Elisa Cipponeri, diabetologo

Ultime risposte Diabetologo

DOMANDE FREQUENTI

Cosa è il prediabete?

“Prediabete” è il termine usato per coloro per i quali i livelli di glicemia non sono sufficientemente elevati da rispondere ai criteri per il diabete ma che sono comunque troppo elevati per essere considerati normali.

foto

Elisa Cipponeri, diabetologo

DOMANDE FREQUENTI

Quando eseguire le misurazioni della glicemia?

Secondo le raccomandazioni dell’America Diabetes Association del 2017 nei pazienti in terapia intensiva multi-iniettiva e/o con microinfusore il controllo delle glicemie dovrebbe essere eseguito sistematicamente prima dei pasti e degli spuntini,...

foto

Elisa Cipponeri, diabetologo

Scopri la sezione per i pazienti.

Stile di vita, salute, prevenzione e medicina. Per persone con diabete e non solo.