facebook


 	    
 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

Perché gli alimenti hanno un indice glicemico diverso?


L’indice glicemico solitamente varia in base alla qualità dei carboidrati presenti. Di solito più sono costituiti da carboidrati semplici e raffinati più è elevato.  Varia anche in base alla presenza di amidi come l’amilosio o l’amilopectina oppure dalla presenza o meno di fibre oltre che dal tipo di cottura, dalla temperatura dell’alimento o tipo e durata di trasformazione tecnologica. Uno stesso frutto può avere un indice glicemico diverso in base al grado di maturazione.

Una dieta ricca in fibre idrosolubili e con basso indice glicemico si è dimostrata efficace nel migliorare il controllo glicemico postprandiale nelle persone con diabete tipo 1 e 2 e utile nella prevenzione del diabete tipo 2. 



Dietista e diabete


17 dicembre 2018

dottore

Marina Armellini, dietista

Ultime risposte Dietista

DOMANDE FREQUENTI

La dieta mediterranea va bene per chi ha il diabete?

Le principali società scientifiche americane e italiane consigliano, per chi ha il diabete, una dieta a basso contenuto in grassi (soprattutto saturi) zuccheri e sale e ricca in carboidrati complessi e fibre. Queste caratteristiche sono tipiche...

foto

Marina Armellini, dietista

DOMANDE FREQUENTI

Che cosa è l’eritritolo?

L’eritritolo è un dolcificante presente in natura nei prodotti vegetali e nella frutta fermentata ma viene ottenuto a livello industriale attraverso fermentazioni specifiche. Può essere utilizzato da solo oppure mescolato ad altri zuccheri come...

foto

Marina Armellini, dietista

Scopri la sezione per i pazienti.

Stile di vita, salute, prevenzione e medicina. Per persone con diabete e non solo.