facebook


 	    
 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

Quali dolcificanti possono essere utilizzati da chi ha il diabete?


Le persone con diabete o che vogliono perdere peso spesso cercano delle alternative allo zucchero che non facciano aumentare la glicemia o che non diano calorie. I dolcificanti si possono classificare in naturali o artificiali.  Quelli artificiali classificati come sicuri dall’Autorità Europea per la sicurezza alimentare (EFSA) e dalla Food and Drug Administration (FDA) sono: aspartame, acesulfameK, ciclamato, saccarina, sucralosio mentre quelli naturali sono: fruttosio, isomalto, maltitolo, mannitolo, saccarosio, sorbitolo, xilitolo, eritritolo.

Alcuni studi hanno dimostrato che un consumo elevato di dolcificanti artificiali potrebbe influire sul metabolismo dei carboidrati, favorendo nelle persone sane l’insorgenza del diabete. Queste ricerche vanno confermate e approfondite da altri studi ma nel frattempo si sconsiglia un loro consumo eccessivo e se ne sconsiglia il consumo durante la gravidanza e durante il periodo dell’allattamento e nei bambini con meno di tre anni.



Dietista e diabete


04 febbraio 2019

dottore

Marina Armellini, dietista

Ultime risposte Dietista

DOMANDE FREQUENTI

Quanti grassi è meglio assumere con la dieta?

I grassi apportano 9 calorie per grammo indipendentemente dalla loro qualità. Forniscono acidi grassi essenziali (omega 6 e omega3) e veicolano l’assorbimento delle vitamine liposolubili.  Un loro consumo eccessivo però può favorire l’obesità, le...

foto

Marina Armellini, dietista

Scopri la sezione per i pazienti.

Stile di vita, salute, prevenzione e medicina. Per persone con diabete e non solo.