facebook


 	    
 	    
 	        
 	    
 	    
 	    
 	    









	
		

Sindrome metabolica

La sindrome metabolica è caratterizzata dalla compresenza di fattori di rischio cardiovascolare (obesità viscerale, ipertensione, dislipidemia e iperglicemia) che amplificano significativamente il rischio di sviluppare diabete o malattie cardiovascolari.

Redazione

Alimentazione e diabete


09 dicembre 2019

Sindrome metabolica

Il comun denominatore dei singoli elementi patogenetici della sindrome metabolica è l’insulinoresistenza, a sua volta correlata a un profilo citochinico infiammatorio, responsabile di danno aterosclerotico a carico dell’albero vascolare e di un aumento rilevante della probabilità di eventi acuti. Fondamentale è dunque la prevenzione della sindrome metabolica, attraverso opportuni accorgimenti alimentari (riduzione dell’apporto di zuccheri semplici, sodio e acidi grassi saturi e in particolare trans, assunzione di fibre, moderazione del consumo di alcol) e comportamentali (attività fisica, anche di lieve intensità).


Hai trovato quello che cercavi?

Se No, vuoi lasciarci un tuo commento?

Scopri la sezione per i pazienti.

Stile di vita, salute, prevenzione e medicina. Per persone con diabete e non solo.